auto in sosta dietro la stazione via FerrariSARONNO – Il bottino è davvero scarso generalmente poche monetine e in rari casi un satellitare o un telefonino ma i topi d’auto che prendono di mira la zona intorno all’entrata secondaria della stazione ferroviaria non demordono.

Nell’ultimo mese sono state quasi una quindicina le auto depredate tra via Varese, via Ferrari e via Lanino. La dinamica dei furti è sempre la stessa: con un oggetto contundente viene mandato in frantumi il finestrino, per mettere sottosopra l’abitacolo a caccia di qualcosa di valore.

Il risultato è in genere un misero bottino per il ladro ed una spesa consistente per il proprietario dell’auto. “Negli ultimi due mesi mi è successo due volte – spiega il proprietario di una Mercedes – ho aggiunto la polizia cristalli ma oltre al costo bisogna anche considerare il tempo che si perde per la riparazione e la denuncia. Per questo ho deciso di non posteggiare più dietro la stazione. Via Varese, via Ferrari e via Lanino per me di sera sono offlimits”.

E’ già capitato in passato che i “topi d’auto” si accanissero in alcune zone specifiche come le arterie alla periferia con Solaro, prima della frazione di Introini, e le ultime del quartiere Prealpi alle porte Rovello Porro.

02022014

24 Commenti

  1. “Abbassiamo i toni” senza alzare inutili polveroni che minano la tranquillità sociale e la sicurezza di Saronno: non vedete che è …”tutto a posto!”

    • …e si gira, pure, in bicicletta di sera …. senza problemi “tutto a posto”

      • ….se giri in bici la sera per Saronno in centro ma con i paraocchi … non può che essere sempre e solo TUTTO A POSTO! 🙂

    • Sei tu il disco rotto!
      Cerchi di difendere l’indifendibile per “partito” preso e non ti accorgi di come è ridotta Saronno?
      Su queste pagine di saronnesi che hanno aperto gli occhi ce ne sono davvero tanti: ci sarà una motivazione per la quale si parla ogni giorno di spazzatura, atti vandalici, graffiti sui muri, occupazioni abusive, tasse e balzelli, insicurezza, violenze, spaccio, risse… e non a caso ma sempre a Saronno! Se guardi le pagine su questa testata dei comuni vicini e confinanti, tutto ciò viene raramente menzionato, anzi tutt’altro … guarda ad esempio Ceriano Laghetto, vedi un po’ ad Uboldo …si parla d’altro, …ma forse per te la civiltà è una nota stonata in nome della bandiera dell’integrazione a tutti i costi? Integrare va bene, ma esistono anche delle regole di civiltà e rispetto che tutti devono RISPETTARE!
      I “matt” castigai a ca’ tua! Lì tei trovett propri tucc! Alla prossima…. 🙂

  2. C’è troppa delinquenza…proprio un paio di giorni fa c’è stato un furto in un appartamento accanto al mio. Sinceramente non saprei come risolvere il problema, ma forse qualche pattuglia in più in giro non guasterebbe…

  3. certo che quell’area è diventata una ulteriore area dismessa…ringraziamo chi??? rileggete la storia degli ultimidieci anni a Saronno e ricordatevene

  4. penso che cio’ succeda un po’ da tutte le parti nei paesi limitrofi , ma a saronno tutto quello che non va bene come al solito è colpa di porro….

  5. Colpa di Porro, che con i suoi discorsi seri ed inopportuni mi fa sciupare tutte le occasioni.

  6. Non è colpa dell’attuale o precedenti giunte se si ha la sensazione che la criminalità sta aumentando in città, darei più la colpa non solo ad uno scarso controllo sul territorio degli immigrati del nord Africa o dell’est europeo, ma anche all’aumento della disperazione delle persone a causa della crisi, io penso e non è la prima volta che lo scrivo su questa testata, Saronno DEVE avere un corposo aumento dei CC (ricordo che il nostro comando svolge funzioni di controllo h24 sul territorio sin fino Tradate e oltre) e magari un piccolo presidio fisso di Polizia di stato…Abbiamo la Guardia di Finanza stipata in un appartamento, la Polizia locale operativa con orari da ufficio (…orse causa mancanza fondi), ma non vedo nemmeno un piano di occupazione e rilancio del territorio anche sul piano economico e dell’impresa…Purtroppo Saronno deve rendersi conto che deve essere l’amministrazione di riferimento per tutte le altre limitrofe e non si può attendere la mossa dei piccoli comuni…Saronno ha potenzialità strutturali, territoriali e di risorse umane inimmaginabili, bisogna solo rimboccarsi le mani e lavorare insieme…da Saronnese mi piange il cuore rileggere e ascoltare i racconti di quello che era la nostra città e che ora non è più… Forse qualcuno dirà anche a me che sono un disco rotto….

    • Discorso sensato, sia riguardo la carenza di forze dell’ordine sul territorio (quelle poche che abbiamo sono comunque da elogiare per professionalita’), sia rispetto al fatto che Saronno deve essere piu’ leader e trascinare tutte le piccole realta’ del saronnese.
      Quello che non e’ chiaro a tutti (o qualcuno ha interesse a far finta di niente) e’ che il saronnese e’ un grande bacino che si estende anche nelle province limitrofe.

      • Quoto il tuo post: …però affermo che la Porro & Co. NULLA ha fatto a tal riguardo: Esempio su tutti la chiusura del tribunale!
        Non sarà perché i Comuni del bacino a parte Caronno Pertusella abbiano altre vedute politiche rispetto a Saronno…….!

  7. L’unica colpa che ha questa giunta è quella di non ascoltare le lamentele e far finta di nulla

    • non sono solo lamentele… sono dati di fatto!
      La Porro & Co. non solo fa ….finta di niente… se ne accorge ma afferma sempre e solo che sono altri che devono intervenire e per quanto riguarda il loro operato … E’ Tutto a Posto! 🙂

Comments are closed.