SARONNO – Un cordone di sicurezza è stato predisposto dalle forze dell’ordine tutt’attorno lo stabile occupato di via Randaccio, dove dall’alba è in corso lo sgombero, con carabinieri, polizia di Stato e polizia locale che hanno “sigillato” l’intera zona impedendo a chiunque di avvicinarsi.

Sono arrivati anche i mezzi dei vigili del fuoco ed è stata predisposta una lunga scala per raggiungere il tetto di una palazzina adiacente. L’operazione è tutt’ora in corso e fa seguono all’occupazione dell’edificio, privato, avvenuta nel primo pomeriggio di domenica scorsa da parte degli attivisti del Comitato dei senza casa, che alla fine del mese scorso erano stati sgomberati dall’ex macello comunale di via Don Luigi Monza, che era rimasto occupato per oltre un anno.

La zona di via Randaccio è presidiata da diversi posti di blocco delle forze dell’ordine, il traffico veicolare non è consentito e non lo sarà sino al completamente delle operazioni di sgombero del caseggiato.

110214

1 commento

  1. Ripristino rapidissimo della legalità garantendo il diritto alla proprietà privata. Resta lo scandalo di migliaia di abitazioni sfitte a Saronno che progressivamente si degradano e degradano la qualità abitativa e civile della città. Proprio non si può fare nulla per incentivare il riutilizzo sociale di questo patrimonio?

Comments are closed.