carabinieri stazione bicicletta (3)SARONNO – Nuovi guai con la legge per uno dei tre tunisini arrestati il mese scorso dai carabinieri per la lunga serie di rapine ai danni di passanti, avvenute nel novembre 2013. A carico del più giovane del gruppo, che a novembre era ancora minorenne, è stato ora inviato un rapporto alla procura dei minori di Milano riguardo alla sua partecipazione ad una rapina avvenuta in quel periodo sul treno Saronno-Milano dove all’altezza di Caronno Pertusella un giovane passeggero venne aggredito da un terzetto di nordafricani, che gli avevano rubato l’Ipod, spruzzandogli anche sul viso del liquido spray irritante, per “neutralizzarlo”.

I giovinastri erano quindi fuggiti a piedi lungo la linea ferroviaria, riuscendo a fare perdere le tracce.

Il tunisino, assieme ai connazionali, fu poi arrestato dai carabinieri per le rapine avvenute nei pressi della stazione centrale di Saronno: i tre, senza fissa dimora in Italia ed occupazione, attualmente si trovano in carcere.

150214

3 Commenti

Comments are closed.