GERENZANO – Passo falso interno per la Salus Gerenzano che, rimaneggiata, dopo meno di venti minuti era già sotto di due gol. Partita praticamente già chiusa, che i padroni di casa hanno provato a riaprire soprattutto nel corso del secondo tempo, quando hanno indubbiamente giocato meglio che nel primo. Ma il “pasticcio” ormai era fatto, con i legnanesi – seconda forza del torneo al pari del Rescalda – che anzi hanno trovato pure la terza segnatura. Soltanto dopo la mezz’ora il gol della bandiera per la Salus, trasformato dal migliore in campo dei gerenzanesi, Pini, dopo un dubbio rigore concesso per un atterramento di Mesiti in area.

Esito dunque deludente per la Salus nella quinta di ritorno del campionato di Terza categoria, che non ha portato molto bene neppure alle altre formazioni del Saronnese.

S.G.

Salus Gerenzano-Robur Legnano 1-3
SALUS GERENZANO: Pala, Franchi, Caimi, Pini, Mantegazza R., Vailati (24′ st Mesiti), Mantegazza M. (30′ st Clerici), Corsaro (8′ st Piuri), Di Corrado, Cattaneo S., Cattaneo G. A disposizione Rimoldi, Bossi, Colombo, Spada. All. Borghi.
ROBUR LEGNANO: Stallone, Peraro, Donà, Annoni, Franchi (12′ st Barlocco), Russo, Paladino, Pitaro (24′ st Monticelli), Qaku (26′ st Lavazza), Drekaj (43′ st Monzani), Tridico (13′ st Nosè). A disposizione D’Onofrio, Tucci. All. Amendolara.
Arbitro: Vacca di Saronno.
Marcatori: 9′ pt e 17′ pt Qaku (R), 13′ st Paladino (R), 33′ st Pini (S) (rig.).

230214