cecilia cavaterraSARONNO – “L’istituzione comunale che gestisce le scuole materne e il Comune lavorano ogni anno con impegno e dedizione per dare una risposta a tutte le richieste dei genitori dei piccoli dai 3 ai 5 anni. Saronno è una delle poche città in cui c’è un posto per tutti i bimbi e anche nel caso dell’asilo di via San Giuseppe troveremo la soluzione più adatta”.

E’ questo il primo commento dell’assessore alla Culture Cecilia Cavaterra in merito alla querelle sul futuro delle tre classi della scuola materna comunale ospitata nell’istituto Orsoline.

“Ci sono diverse possibilità e possibili soluzioni – conclude l’esponente della Giunta del sindaco Luciano Porro – le prenderemo in esame tutte e sceglieremo quella che risponde meglio alle esigenze delle famiglie. Valuteremo la situazione e informeremo prossimamente i genitori delle decisioni prese”.

26022014

5 Commenti

  1. Lasci stare, non serve, prima di combinare altri disastri…… Ci penseranno altri, dopo che la Porro & Co.(-1) avrà finalmente passato la mano … speriamo il più in fretta possibile

  2. Assessore Cavaterra lasci stare che un’autogestione è sempre meglio di quello che state facendo per Saronno….

  3. Vergogna, Saronno è sempre meno la città dei bambini e a misura dei bambini. Ho sostenuto questa giunta, ma la prossima volta il mio voto non lo avranno assolutamente. Non è possibile dare notizie al 4 febbraio sulla chiusura di una materna comunale. Ingiusto, perchè gli altri openday erano già stati fatti. Ingiusto, perchè era il mese delle iscrizioni. Ingiusto e irrispettoso. Solo una parola: VERGOGNATEVI!!!!

Comments are closed.