SARONNO – Il XXX congresso Mondiale della IUSY, International Union of Socialist Youth, tenutosi a Copenhagen dal 27 Febbraio al 02 Marzo, ha visto la presenza di un delegato proveniente dalla nostra città, il socialista Riccardo Galetti.

La Iusy, fondata nel 1903 e legata all’Internazionale Socialista, è l’organizzazione politica giovanile più grande ed attiva del mondo, contando oltre 150 associazioni provenienti da 100 paesi diversi. Galetti, delegato ufficiale della Fgs (Federazione dei Giovani Socialisti), ha rappresentato i compagni italiani durante i quattro giorni di incontri e dibattiti nella capitale danese.

Durante il Congresso sono stati eletti i nuovi dirigenti dell’organizzazione: il nuovo Presidente è il socialista cileno Felipe Ignacio Jeldres Cerda, mentre nel ruolo di Segretario Generale è stata scelta la socialdemocratica svedese Evin Incir. L’assemblea ha inoltre approvato diverse risoluzioni legate ai principali temi della politica internazionale, dal conflitto israelo-palestinese al problema del Western Sahara, dal Tibet alla situazione Ucraina.

I delegati hanno seguito con particolare interesse l’evolversi della situazione Ucraina, organizzando insieme ai delegati di Kiev una manifestazione davanti all’ambasciata russa di Copenhagen per chiedere l’immediata sospensione delle operazioni militari ai confini tra i due paesi.
Di ritorno da Copenhagen Galetti ha dichiarato: “E’ stata un’esperienza umana e politica straordinaria. Sono entrato a contatto con compagni dalle storie più diverse, con un vissuto politico e personale per noi inimmaginabile. Penso ai compagni ucraini, bielorussi, tibetani, venezuelani o birmani. Compagni per i quali l’impegno politico può significare l’arresto, l’esilio o l’essere vittima di violenza. Storie fortemente diverse, unite però da un’unica convinzione: la fiducia nell’internazionalismo e nel modello socialdemocratico, solidi argini alle forze delle destre conservatrici ed autoritarie in tutto il mondo”.

04032014

1 commento

  1. quindi ora è tornato?
    quindi ora i giovani socialisti ripuliranno Saronno dai graffiti come avevano promesso??

    i giovani socialisti tornano e il Telos ha fatto un mega-murales… una vera sfida a colpi di vernice!
    coincidenze? noi crediamo di no (cit.)

Comments are closed.