SARONNO – Lavori in corso al centro sociale Telos di via Milano in vista dell’appuntamento di sabato prossimo, la festa dei cinque anni d’occupazione della struttura divenuta luogo di ritrovo per tantissimi giovani.

Nelle scorse ore gli attivisti si sono messi all’opera con vernice, spray e maxi-pennelli ed hanno completamente ricoperto i graffiti che si estendevano sul lato di via Milano del centro sociale. Qualcuno, un po’ “forte”, aveva anche suscitato le polemiche, qualche cittadino aveva storto il naso. Sono stati sostituiti da opere altrettanto “visionarie” e fantasiose, ma dai toni più soft. Lo sfondo è verde, sul quale si muovono figure con varie fattezze, c’è anche il simbolo dell’anarchia ed un grande corvo nero, e pure una sorta di “albero vivente”. Di certo una serie di murales, riuniti in un tutt’uno, di grande impatto visivo, non fosse per la dimensione, visto che si parla di una trentina di metri di lunghezza per una decina di altezza.

Intanto è stato definito il programma di sabato: apertura alle 15 e dalle 18 una serie di concerti con band della zona e provenienti dal resto del nord Italia, sino a notte fonda.

030314

23 Commenti

  1. Penso che l’ideatore del murales non abbia avuto un infanzia serena. Croce i colori danno vivacità…ma i disegni rivelano un problema esistenziale di chi li ha pensati.

    • Certamente le loro famiglie come avrano concorso alla ingente spesa per i colori …saprannno indicare loro la strada del buonsenso e di un lavoro utile @stiamosereni

  2. Musica fino a notte fonda…
    I vicini saranno molto contenti. …quanto spreco di energia umana…perdessero il loro tempo nell’aiutare il prossimo.

  3. Complimenti per la vena artistica.
    Pero’:
    -non avete di meglio da fare nella vita?
    -per questo stabile il regolamento urbano di decoro non si applica?
    -dedicarsi alla tinteggiatura -monocolore possibilmente- dei muri sporchi della città quale opera di volontariato sociale?

    • si siamo molto contenti e entusiasti ceh dei muri grigi riperndano colore e vivacità. viva l’arte di strada 🙂

    • quali proprietari??? le aree dismesse sono allo sbando (in tutti i sensi) perchè i proprietari non sanno che fare (e in molti casi si celano dietro scatole cinesi per cui sono sordi a qualunque richiamo, altro che Telos). La palazzina ex-Redal e l’area ex-Enel stanno crollando …e nessuno dice niente

  4. Scommetto che se mi venisse in mente di fare la stessa cosa a casa mia, dopo dieci minuti mi suonerebbe alla porta un messo comunale notificandomi un verbale per mancato decoro urbano.
    E poi per fare tutto quel lavoro avranno montato dei cavalletti; avranno invaso il marciapiede; di sicuro avranno chiesto il permesso in comune…..o no?!?!
    Se non possiamo farli chiudere almeno creiamo terra bruciata attorno……

  5. Poi hanno il coraggio di dire che qui si parla solo di Silighini e della Comi, domenica pomeriggio un tratto del marciapiede/pista ciclabile era occupata abusivamente da questi “artisti” .

    • siete un po’ frustrati cari saronnesi per prendervela sempre coi soliti? se non vi piace la vostra vita, beh l’avete scelta voi…

  6. Ci sono 3 punti che non vanno qui:
    1. Proprietario o no queste persone hanno occupato uno stabile non loro da ben 5 anni e nessuno ha mai fatto nulla per stanarli;
    2. Loro possono imbrattare i muri con e quando vogliono e la gente normale deve chiedere in comune se può pitturare la propria casa in un certo modo e la risposta è NO perché bisogna rispettare i colori delle case limitrofe;
    3. L’inutilità di questi ragazzi. Queste persone oltre a creare disagi continui con manifestazioni non autorizzate, occupazioni di suoli non pagati, danneggiamenti, imbrattamenti . . . Cosa fanno nella vita? Niente!!!! Che futuro che aspetta al nostro stato. Gente senza cervello che ha pure il diritto di voto. . . Ecco perché l’Italia va male!

    • onestamente non saprei cosa scegliere tra chi imbratta i muri (che sempre disastrati sarebbero, vista la cura loro dedicata dai legittimi proprietari) e chi passa il tempo davanti al GF…

  7. che bello il nuovo murales , sabato senz’altro vengo a trovarvi, grazie telossini, senza di voi Saronno sarebbe griggia e triste……. chi vi critica è solo per invidia… sono vecchi e senza speranze !!

  8. Invieremo denuncia contro il Telos, i muri DEVONO essere grigi. PREPARATEVI AL FUTURO!!!

  9. Mah, non so se tutti questi commenti anti-telos fanno più pena o compassione.
    Tutti i gretti piccolo-borghesi di Saronno preoccupati perchè i telosini fanno i murales e loro devono chiedere il premesso per imbiancare la villetta.
    Tutti chiusi dentro casa, con le tende scostate,a scrutare se passa il “nemico”,telosino, di colore, cinese,insomma, uno “diverso”.
    Tutti pronti ad andare a Messa, la domenica, con i suv e il cappottino della festa,tanto,lavata la coscienza, tutti a posto,a casa a mangiare il risotto e poi Telelombardia col pallone, l’oppio degli italiani.
    Scusate,ma a me questo modus vivendi ipocrita,speculativo,”ques chi l’è me,guai a chi me lo tocca”,si fanno i regalini alle mogli, poi, alè,tutti a parlare della Belen,mi dispiace, non mi trovo più,meglio i telosini, vivono ai margini, e lo sanno, mentre la maggioranza di noi, me compreso, a volte, vive ai margini, ma non lo sa…

  10. Sembra imbrattare muri di edifici e non solo sia quasi apprezzato
    nel generale capovolgimento dei valori sociali in cui purtroppo viviamo anche a Saronno.
    Domande:
    – chi foraggia e sostiene economicamente tali attività,
    inclusa luce, acqua ecc. dello stabile ( Proprieta di …?)??
    – perchè dimentichiamo il disturbo che spesso si crea ai cittadini
    della zona con assembramenti , schiamazzi e sporcizia , escrementi
    compresi nella pubblica via antistante al Telos specie in occasione
    di questi raduni??
    – perchè dimentichiamo che gli stessi autori dei murales sono coloro
    che occupano abusivamente le case di Saronno ( vedi vari episodi
    violenti anche recenti non abbastanza stigmatizzati , in primis dalla
    Amministrazione comunale che guarda caso ha affetti coinvolti nel
    Telos) ??
    – perchè non pensiamo invece di ripulire e destinare ad attività
    di volontariato utili a tutta la Comunità es pulizia/manutenzione giardini e strade, assistenza anziani con piccole commissioni quotidiane ad es. tutte queste presunte “risorse umane” che mi paiono invece perse ed improduttive?
    Se qualcuno ha risposte concrete ed efficaci sono benvenute.
    PGM

Comments are closed.