11032014 maxi operazione cc saronno (13)SARONNO – Panini indigesti per un ambulante che operava al confine con Saronno: c’era anche lui fra le persone prese di mira da alcuni degli arrestati nell’ambito della maxi-operazione anti-criminalità, denominata “San Marco”, compiuta dai carabinieri della Compagnia saronnese martedì scorso, dopo tre anni di indagini.

In questo caso si parla dunque di un “paninaro”, un uomo di mezza età abitante nella zona della Valle Olona, che aveva avuto la sfortuna di chiedere un piccolo prestito da un balordo, calabrese ma abitante a Gerenzano: costui, nel corso del 2012, aveva fatto di tutto per farsi restituire i 3000 euro prima concessi e poi chiesti indietro all’ambulante, che proprio non li aveva. Aveva provato a pagarli a rate, ma si era visto sottrarre – fra febbraio e giugno di quell’anno – anche il camioncino dei panini, che era stato “preso in ostaggio” dal calabrese, e da due suoi amici, per ottenere la restituzione dei soldi. L’ambulante era stato anche pesantenente minacciato e, probabilmente, una volta anche malmenato.

Un lungo incubo, per una vicenda che aveva finito per essere inserita nell’ambito delle indagini dei carabinieri: ora i responsabili dovranno risponderne di fronte alla giustizia.

150314

1 commento

Comments are closed.