23022014 forza nuova presidio ad origgio (5)SARONNO – “Le parole di Grillo a proposito della necessità, qualora l’Europa non si ravvedesse, di andare ad un referendum sull’euro sono l’ennesimo caso di ipocrisia. Il referendum con tanto di quesiti e raccolta di firme è già in atto. Ci sono padri di famiglia, uomini e donne in un tutta Italia che stanno raccogliendo le firme, nella speranza che anche i politici che tuonano contro l’ euro si mobilitino per questo referendum”. A chiarirlo, facendo riferimento anche ai periodici banchetti nel Saronnese (l’ultimo domenica proprio a Saronno) è il segretario nazionale di Forza Nuova, Roberto Fiore.

“Solo Forza Nuova ha umilmente offerto la sua piena collaborazione. Ma per Salvini della Lega Nord, per la Meloni di Frateli d’Italia e per Grillo dei 5 stelle, recentemente convertiti alla rivolta contro l’euro, ma tutti sanno con che tranquillità i primi due hanno votato il Trattato di Lisbona e il Fiscal Compact e con che disinvoltura Grillo prima parlò, poi abbandonò brutalmente il concetto di sovranità monetaria, questa è probabilmente solo una mossa elettorale per raggranellare i voti degli amareggiati e delusi dalla politica e impedire l’avanzata di Forza Nuova, vero spettro che si aggira per l’Italia. Ma noi rilanciamo con una proposta, che se accolta sarebbe il vero terremoto della politica italiana; Lega, Fratelli d’ Italia e M5S lascino andare i propri simboli e assieme a Forza Nuova e agli intelligenti uomini di sinistra, come Giulietto Chiesa; di destra e di centro presentino una sola lista per le prossime elezioni europee dal nome No euro. In questo caso non ci sarebbe la somma di forze e debolezze ma assisteremmo ad un plebiscito a favore dell’uscita dell’Italia dall’euro: il problema è avere coraggio, smettere di fare l’anticamera al Governo per ottenere l’abbassamento della soglia dal 4 al 3 per cento o di pronunciare discorsi ridicoli e politicamente irrilevanti sullo stile “ci parlo io con la Merkel” come Grillo; o di inseguire un disegno morto già da anni quale quello di ricostruire An”.

180314

6 Commenti

  1. Anche non essendo un simpatizzante di FN, ritengo un’unica coalizione anti-euro una grande idea e probabilmente anche l’unica per cercare di ritrovare la sovranita monetaria all’interno di questa europa. Comlimenti per la proposta e auguri a tutti.

  2. Dire NO EURO lo sanno fare tutti, ma nessuno spiega come si esce e quali sono le conseguenze anche e non solo in un mercatro globalizzato . Fare il paragone con i Paesi che non hanno l’euro è semplicemente assurdo : loro non sono entrati !!!!

    Questi spot sono solo da cartello eletorale

    • Bravissimo Francesco, oggi faccio una lezione ai coglioni anti Euro. Mettiamo di uscire dall’euro domani, e svalutiamo 30%, pensando di essere competitivi all’export. Bene sapete quante materie prime comperiamo fuori Italia, petrolio, gas, elettricita’, rame, nickel, carbone, morale le aziende produttive si troveranno con un aumento immediato sui loro acquisti del 30% o piu’, dovuto agli aggiutamenti di valute. qukndi il loro prodotto aumentera’ di costo, nessuna riduzione dei costi produttivi, quindi vendita sui mercati internazionali a pari prezzi di prima, risultato 0. Parlare di miglioramento produttivo, no vero, solo Euro, cervello piccoloo inesistente. Cercate di andare un po’ in giro e leggetevi qualche quotidianoche non sia solo in italiano!!!!!

  3. Caro Francesco, vedi, ci sono i migliori economisti del mondo che non hanno nessun legame con le multinazionali ne con la massoneria, percui con nessun interesse economico personale in questo tipo di Europa e ti spiegano bene come tornando alla sovranita’ monetaria si puo fare una grande forte e potente Europa. Che sicuramente non e’ questa. Perche’ l’Italia e’ alla fame, tra disperazione e suicidi, come altri paesi Europei. Iformati e aggiornati e capirai. E buona fortuna a tutti.

    • Caro Pino rispondo io per Francesco, io giro il mondo per lavoro, da 35 anni, leggo i giornali stranieri, ma non vedo articoli di illustri economisti che parlano di antieuro, se non sulle TV italiane, quindi se ci pubblichi un bel articolo su questo ti saremo tutti grati, comunque commenta il mio commento precedente e dimmi se e’ sbagliato. Noj in Italia necessitiamo di migliorare la produttivita’ e meno furti come in Regione di questigiorni, lo sai che tutte le opere pubbliche in Italia costano piu’ del doppio del vero costo??? riflettiamo non solo beviamo quello che ci voglionk far capire

  4. Il trait d’union tra Lega, Forza Nuova e Forza Italia è già vivissimo e attivissimo a Saronno da qualche tempo.

Comments are closed.