angelo albertiSARONNO – Si terranno domani alle 14,45 in Santuario i funerali di Angelo Alberti, l’86enne ucciso martedì sera dal figlio Luca con una coltellata che, recidendo un’arteria, ha provocato la morte dell’anziano in pochi minuti.

L’86enne, ex tipografo al Corriere della sera e da 15 anni malato di Alzheimer, era molto conosciuto in città anche per la sua passione per lo sport. Angelo Alberti, infatti, è stato tra i fondatori del Gruppo amatori podismo che ha guidato per molti anni come presidente.

Alle esequie saranno presenti i figli maggiori del saronnese, vedovo due volte, Oscar che vive nella bergamasca e Floriana che abita a Saronno e lavora in Municipio. Luca, invece, è detenuto in una cella del carcere di Busto Arsizio da quando, all’alba di mercoledì, ha confessato di aver colpito il padre con il coltello. L’accusa a suo carico è di omicidio volontario.

28032014

1 commento

  1. Era proprio un appassionato di sport: gli lasciavo volentieri la gazzetta per ascoltarlo quando con tanta passione rilasciava un commento sulla sua Inter, sul ciclismo, sci di fondo, atletica e qualsiasi sport…Angelo, goditi tutti gli eventi sport dalla tribuna centrale in paradiso di cui hai un abbonamento con ampi meriti per le tue gesta terrene.

Comments are closed.