SARONNO – Costano oltre 200 mila euro l’uno e garantiranno ai saronnesi un maggior confort e soprattutto minori emissioni: sono stati presentati mercoledì mattina i nuovi bus che entreranno in servizio nelle linee del trasporto pubblico urbano.

Nei prossimi giorni saranno mandati in pensione i due autobus più vecchi presenti in città ed i nuovi modelli prenderanno servizio uno sulle linee 1 e 3 e l’altro sulla 2 e la 4. Ogni mezzo, del costo di oltre 200 mila euro, può ospitare 25 persone sedute e 32 in piedi ed è munito di rampa per l’accesso dei disabili siano essi in carrozzina o con difficoltà di deambulazione. Si tratta di mezzi euro 5 ad emissioni ridotte e proprio per questo sono stati voluti dall’Amministrazione comunale.

“Abbiamo iniziato a lavorare a Saronno in un momento particolarmente difficile – ha ricordato Desiderio Zoncada consigliere delegato della Stie società che gestisce il servizio urbano in città – di fatto abbiamo fatto risorgere il servizio dalle ceneri. Del resto siamo un’azienda dalla storia centenaria che nonostante i tagli e le difficoltà della congiuntura economica riesce a dare lavoro oltre oltre mille persone”.

I mezzi, prodotti dall’azienda turca Otokar e commercializzati in Italia dalla Bus system sono entrati nella flotta della Stie che ha simpaticamente consegnato due maxi chiavi al sindaco Luciano Porro: “Settimana scorsa ho fatto volentieri un giro di prova sulle auto elettriche ma credo di non essere ancora pronto per guidare un autobus”.

27032014

1 commento

  1. Ho avuto la possibilità di visitare diverse volte la Otokar e devo dire che la impostazione aziendale è alla tedesca, per cui niente da dire sulla qualità dell’autobus. Il powertrain (motore+cambio) comunque è prodotto da FPT Industrial di Torino

Comments are closed.