saronno salone imprenditoria SARONNO – Torna il Salone della creatività e dell’imprenditoria realizzato nell’ambito del Progetto “Piano di lavoro territoriale per le politiche giovanili” finanziato da Regione Lombardia, che coinvolge i comuni di Saronno, Luino, e Varese con i relativi distretti.

Gli obiettivi del Salone sono stimolare lo spirito imprenditoriale dei giovani, promuovere esempi di giovani imprese presenti sul territorio, con particolare attenzione alla dimensione artistica e creativa e informare sugli strumenti utili per avviare una nuova attività imprenditoriale.

Il Salone della creatività e dell’imprenditoria giovanile si terrà domani sabato 29 marzo dalle 9.30 alle 18 all’Università dell’Insubria.

Il Salone, progettato e realizzato da InformaGiovani-InFormaLavoro del Comune di Saronno con un gruppo di giovani imprese di Saronno e del territorio, coinvolgerà 25 giovani imprenditori che hanno avviato la loro attività in provincia di Varese.

Oltre allo spazio espositivo, tanti appuntamenti si alterneranno nel corso della giornata. Sono previsti, a partire dalle 9.30 workshop informativi/formativi tematici rivolti a chi sta progettando l’avvio di una nuova attività imprenditoriale.

Gli argomenti trattati saranno: i servizi dello Sportello Unico per le imprese, le attività di Camera di Commercio per la nascita e lo sviluppo dell’impresa, aspetti amministrativi per l’avvio di una attività di impresa, impresa individuale e Società: quali scelte?, strumenti di accesso al credito, credito: come averlo quando serve,multifunzionalità dell’azienda agricola: agriturismo, fattorie didattiche, fattorie sociali e la tutela dell’innovazione per start up.

Sempre in mattinata, dalle 9.30 alle 12.30, si terranno laboratori per gli studenti degli ultimi anni delle scuole secondarie di secondo grado tenuti da giovani che hanno avviato attività imprenditoriali nel settore di formazione degli studenti, workshop: “La concretezza dell’innovazione digitale per il futuro dell’impresa”, condotto da Giuseppe Catalfamo, SmartUp e Lab#ID Università Cattaneo – LIUC e Umberto Rega, Confartigianato Imprese Varese, Faberlab, il seminario di formazione “La creatività che comunica: ‘Content is king, distribution is queen’ comunicare con efficacia azioni sociali e iniziative culturali in una logica 2.0 online e sul territorio”, condotto da Michele Marangi, con testimonianze di giovani realtà imprenditoriali e associative che hanno sperimentato forme di comunicazione efficace. Il seminario è organizzato dalla Cooperativa Lotta Contro l’Emarginazione, dalla Rete Feste Discobus e da Cesvov.

Nel pomeriggio la creatività sarà protagonista dei diversi momenti organizzati da giovani imprenditori dell’area artistico/creativa e da associazioni di promozione culturale. Ci saranno laboratori per bambini e ragazzi su cucina, arte, musica, psicocorporeità, laboratori di taglio e cucito, laboratorio di creazione di un avatar personalizzato, un incontro “Capacità di presentare al meglio un’idea creativa” e un workshop su “Come nasce una carriera creativa”.

Inoltre, giovani imprenditori presenteranno la loro attività attraverso i seguenti incontri tematici: workshop “Dalla scuola dell’infanzia alla scuola primaria: quali sono i prerequisiti all’apprendimento scolastico”, workshop “corsi di formazione rivolti a giovani e adulti per avere maggiori possibilità di inserimento lavorativo”, incontro “export: essere italiani è meglio”.

Non mancheranno infine momenti di intrattenimento con performance di videodanza, canto e musica. La giornata terminerà con un aperitivo musicale. Per tutta la giornata i soggetti coinvolti saranno presenti con un proprio stand.

Hanno inoltre collaborato alla realizzazione del Salone: Acli, Api, Camera di Commercio di Varese, Cesvov, Cna, Codici, Cooperativa Lotta Contro l’Emarginazione, Coldiretti, Confartigianato Imprese, Confesercenti, Discobus, Univa, Università Cattaneo – LIUC, Università dell’Insubria.

(foto archivio – la prima edizione del salone)
28032014

3 Commenti

  1. leggete bene il manifesto appeso in giro: rabbrividisco all’idea che quanto enunciato sia l’unico possibile futuro della nostra imprenditoria, della nostra economia e dei nostri giovani

    • Ah sì? E perché?

      Magari potresti fare un salto domani all’Insubria e conoscere di persona questi ragazzi, perché no? 😉

  2. Oh, bella foto. 🙂

    Domattina ci siamo anche noi RABICI ed è un’occasione imperdibile per vedermi sveglio alle 9.30 la mattina del sabato.

    Accorrete numerosi!

Comments are closed.