silighini via veneziaSARONNO – La prossima settimana anche a Saronno, come in molti comuni italiani, inizierà la raccolta firme per il “referendum no euro” .

“Io sarò il promotore di questa raccolta nel nostro territorio – spiega Luciano Silighini Garagnani –  I quesiti saranno due: “volete voi che sia abrogata interamente la Legge 17 dicembre 1997 n. 433, pubblicata nella G.U. n. 295 del 19 dicembre 1997, dal titolo: “Delega al Governo per l’introduzione dell’Euro”?” e “volete voi che sia abrogato interamente il dlgs. n 213 del 24 giugno 1998 dal titolo: “Disposizioni per l’introduzione dell’Euro nell’Ordinamento Nazionale a norma dell’art 1 comma 1 della legge 17 dicembre 1997 n. 433″, pubblicato nella G.U. n. 157 del 8 luglio 1998 – Supplemento Ordinario n. 116″”.

Possono firmare tutti i cittadini Italiani di 18 anni compiuti. “Questa raccolta firme – prosegue Silighini – è il segno massimo di richiesta di democrazia ai quali tutti i cittadini, compresi quelli favorevoli all’euro, devono sentirsi chiamati. L’Italia ed il suo popolo non sono mai stati interpellati in modo democratico sulla possibilità o meno non solo di aderire all’Unione Europea, non solo sulla possibilità o meno di accettare la Costituzione che questa Europa si è data, ma nemmeno ci è stato chiesto se siamo o meno favorevoli a questa moneta che in più di 10 anni anni dalla sua entrata in vigore ha portato danni enormi alla nostra economia e ai nostri cittadini”.

E conclude:”Le lettere di addio firmate da chi poi si è suicidato per problemi economici hanno un solo comune denominatore e questo si chiama euro. Noi chiediamo che la democrazia popolare abbia il suo peso e come ci viene chiesto di esprimerci spesso su referendum inuti, chiediamo che per una volta i referendum su decisioni basilari per la vita di ciascuno di noi siano fatti votare da noi cittadini italiani”.

29032014

14 Commenti

  1. Giudici sei una giornalista, vai a prendere i dati del PIL italiano dal 2002 al 2009 e pubblicalo per Silighini, sono 8 anni di Euro. Questo lo devi fare se non vuoi essere solo una pubblicista o vuoi essere una vera giornalista.

      • Giudici pubblica ciò che arriva o che coglie in rete. In questo caso c’è solo e di nuovo un omaggio all’incosnistenza e incoerenza …

  2. Direi che ancora una volta è l’unico ke fa le cose vicine ai cittadini. Imparate tutti invece di dire cose a caso

  3. Non si possono abrogare trattati internazionali. Quindi chi fa una raccolta firme contro l’euro sa di fare qualche cosa che ha solo valore propagandistico, ma che non ha attinenze pratiche. I cittadini italiani, stanti le attuali norme, non possono infatti esprimersi contro l’euro. Purtroppo.

  4. E’ piaciuta anche a te la puntata di ieri de la Gabbia vero? hihihihhihih Hai fatto copia e incolla dei discorsi. hihhihi la raccolta firme invece ha valore per richiedere alle autorità competenti una consultazione tra i cittadini indicativa e poi i governanti possono anzi per decenza dovrebbero, avere l’accortezza di cogliere il risultato. Vai a leggere la gazzetta ufficiale caro mio e non ascoltare la tua parlamentare preferita hihhih

  5. Ma soprattutto sicuri di non volere più l’euro e di voler tornare alla vecchia lira? L’euro restando uniti ha un valore (e tuttora ce l’ha) ma tornando alla lira quale valore potrebbe mai avere nel mercato internazionale? Volenti o nolenti oggi bisogna confrontarsi con il mercato mondiale, quindi direi che i localismi non aiutano certo. Inoltre che ne sarebbe del valore dei risparmi di ognuno? Ma ci pensate bene alle conseguenze?

  6. Silighini ha smesso di sorprendere mi sorprendo solo di chi trova tempo e voglia di rispondergli – il silenzio è il miglior commento

Comments are closed.