SARONNO – “Per onestà intellettuale lo dico subito non avrei accettato di candidarmi alle elezioni italiane perchè penso che il nostro Paese sia in uno stato devastante. Basti pensare che da soli portiamo il 60 per cento della corruzione di Europa”. E’ iniziata così con questa forte dichiarazione la chiacchierata di Moni Ovadia, candidato alle Europee con la lista L’altra Europa con Tsipras con i saronnesi che si è tenuta sabato a mezzogiorno in piazza Libertà.

Ovadia ha proseguito spiegando gli obiettivi della lista e rispondendo alle domande poste dai saronnesi: “Il nostro Paese per uscire dal pantano in cui si trova non avrebbe bisogno di una nuova forza politica ma di un governo di sanità nazionale in cui cooperino tutte le forze oneste. Credo toccherà alle prossime generazioni. Credo che ora si possa lavorare in Europa anche per migliorare le cose nel nostro Paese senza tante promesse ma con i fatti”.

01042014

1 commento

Comments are closed.