SARONNO – Nel recupero infrasettimanale di campionato la Lokomotiv Saronno ha battuto la Carbonatese 4-1, con reti saronnesi di Massimilano Zona (doppietta), Nicolò Bolgiani e dal capitano Paolo Basilico.

tifosi lokomotiv“Era la gara più importante del girone di ritorno perchè si giocava contro la quarta in classifica a distanza di soli 3 punti da noi. La partita è stata molto dura, molti contrasti ma tanto rispetto tra i giocatori e sulle tribune (foto) con tifosi comaschi e del Lokomotiv, una cinquantina di persone; gremita nonostante l’orario serale” riepilogano i dirigenti della Lokomotiv.

La partita inizia subito in salita per la squadra di Saronno che dai contropiede carbonatesi rischia qualcosa nei primi minuti quando gli avversari sciupano il gol del vantaggio. Come spesso accade, gol sbagliato-gol subito, la Lokomotiv riconquista il pallone e riparte con Massimiliano Zona che in contropiede insacca la palla incrociando un tiro e beffando il portiere sul secondo palo, 1-0. Dieci minuti dopo, è ancora la carbonatese che ha la possibilità di segnare, e da distanza notevole colpisce la traversa con un siluro imprendibile. Le squadre non si scoprono molto, a fine primo tempo però arriva il 2-0 saronnese ancora con Zona che al termine di uno scambio in area di rigore segna in scivolata il gol.

Alla ripresa la Carbonatese cerca l’affondo in tutti i modi, è una partita fondamentale per entrambe le squadre. Il match si accende. Mancano 20 minuti e si gioca con ribaltamenti di fronti, le squadre sono stanche, mister Concolino effettua tutti i cambi che si riveleranno fondamentali. Proprio dalla panchina si alza Bolgiani che entra subito in partita. Ma è la Carbonatese a trovare il gol su punizione del 2-1. La Carbonatese ci crede, è nel suo miglior momento della partita, ma sarà Bolgiani a gelare la tribuna ospite con un gran gol dopo una serpentina in area e una deviazione del difensore carbonatese. 3-1. Sul finire della partita il capitano Basilico segna su tap-in il gol del 4-1 e inizia la festa sugli spalti proseguita poi negli spogliatoi da tutta la squadra.

Simone Mangiafico, dirigente saronnese, è soddisfatto:”E’ stata una partita davvero bella da vedere, va dato merito agli avversari che sono in splendida forma. Venivano da 3 vittorie di fila in 10 giorni, non è da tutti. Ma questa sera noi avevamo troppa fame. Abbiamo visto i tifosi arrivare alla spicciolata, sempre di più, chi arrivava ancora con indosso gli abiti da lavoro, chi arrivava rinunciando ai propri impegni. Stavolta hanno vinto anche loro”.

L’allenatore Andrea Concolino parla di “una vittoria “perfetta”. Gli avversari per motivi di classifica dovevano fare la partita e noi dovevamo sfruttare i loro errori e ripartire. Abbiamo giocato sulla velocità e sulla tecnica contro una squadra che fa della fisicità un’arma in più. Grazie a tutti i ragazzi, sono stati fantastici. Ora pensiamo alla prossima partita, non abbiamo vinto nulla ancora”.

Classifica: Cadorago 58 punti, Lokomotiv Saronno 48, G.A.S. ’95 43, Carbonatese 42, Luraghese Blu 31, Locate Varesino 31, Atl. Figinese 25, Buratti 23, Arco Lomazzo 22, Polisportiva Lazzate 21, San Marco 18, Figino B 17, Nuova Terraneo 11, Cirimido 1981 7.

050414