Enrico Testi Uboldo civica presentazione candidatoUBOLDO – Gli uboldesi sono accorsi numerosi all’incontro pubblico di venerdì 4 aprile, riempendo i posti a sedere dell’aula polifunzionale di via per Origgio per assistere alla presentazione di Enrico Testi, il candidato sindaco di Uboldo Civica.

Prima del suo intervento, gli attuali consiglieri comunali Giovanni Tavecchia e Claudio Pirotta hanno tracciato un bilancio del loro mandato 2009-2014. In particolare, hanno descritto il degrado subito dall’istituzione consiglio comunale ad opera della maggioranza di Uboldo al Centro e hanno elencato tutte le proposte fatte in questi anni di opposizione: 20 mozioni, 16 interrogazioni, gli emendamenti al bilancio di previsione, le 32 proposte di modifica al nuovo statuto, le 39 osservazioni al nuovo Piano di Governo del Territorio. Proposte che, salvo alcune eccezioni (ad esempio la casetta dell’acqua, il contributo per i libri scolastici delle scuole medie, l’estinzione dei mutui) sono state regolarmente bocciate.

Dopo di loro ha preso il candidato sindaco Enrico Testi che racconta così la serata

«E’ stata davvero una buona serata, partecipata e piena di contenuti, questo perché Uboldo Civica ha una storia sul territorio che parte dal 2001. Venerdì abbiamo potuto raccontare gli ultimi cinque anni di lavoro in consiglio comunale, il nostro essere propositivi oltre che attenti e critici quando è servito. I cittadini presenti hanno potuto apprezzare le verità che la propaganda dell’amministrazione ha sempre taciuto.

Ho chiarito bene nella presentazione i valori di fondo che muovono la mia passione politica, le esperienze che mi hanno formato e la visione del paese che Uboldo Civica porterà avanti: la tutela del territorio, il recupero delle regole e del decoro urbano, una manutenzione programmata e costante ed una attenzione ai bisogni primari. Dedicheremo spazio ed energie anche agli strumenti per la democrazia e la partecipazione dei cittadini alla vita politica.

Abbiamo rilanciato l’invito a proseguire nella costruzione del nostro programma elettorale, ancora in fase di elaborazione e discussione con i cittadini, ed ho illustrato alcune delle priorità per le quali faremo tutto ciò che è possibile: la restituzione di alcuni servizi cimiteriali alla libera scelta dei cittadini e delle imprese, la salvaguardia della scuola di via XX settembre, il posizionamento di una seconda casa dell’acqua a nord del paese e il ritorno alla raccolta differenziata settimanale. Nel programma inseriremo certamente anche la riduzione dei costi della politica e non mancheremo di prestare attenzione all’associazionismo ed ai problemi di natura sociale ed economica.

Stiamo raccogliendo consensi in paese e questo ci fa ben sperare. Sarebbe la giusta ricompensa per l’impegno costante che abbiamo dimostrato in questi anni. Nei prossimi giorni daremo vita ad alcuni momenti interessanti, invitiamo pertanto i cittadini a rimanere attenti ai nostri inviti.

08042014