Luciano Porro sindaco (6)SARONNO – Le dimissioni del consiglio di amministrazione e del presidente Domenico Mecca sono rientrate ma le nubi sul teatro cittadino e sulla Fondazione creata dall’Amministrazione comunale per gestirlo si sono tutt’altro che diradate.

Ormai da diversi giorni i beninformati parlano di una causa di lavoro avviata contro il teatro civico: un autentico fulmine a ciel sereno arrivato proprio quando la bagarre per il bando di selezione per l’assunzione a tempo indeterminato di un “responsabile di organizzazione e produzione” sembrava essersi se non risolta, almeno placata.

Interrogato sulla vicenda il sindaco Porro ha risposto: “Le dimissioni sono rientrate e non posso che esserne lieto visto che ho piena fiducia nella capacità del presidente Mecca e dei membri del cda di svolgere il proprio incarico. Per quanto riguarda l’altra vicenda (la causa di lavoro ndr) è una cosa su cui stiamo lavorando e di cui in questo momento preferisco non parlare”.

09042014

10 Commenti

  1. Dai…. lo sanno tutti.. è un segreto di Pulcinella!!

    Vi siete tirati in casa il problema… e adesso… gestiteveloi!!

  2. Situazione al limite del grottesco o semplicemente ALLUCINANTE! …ma d’altra parte dalla manifesta “poca capacità” gestionale della Porro % Co. (-1) cos’altro ci si poetva aspettare!

  3. L’incapacità gestionale di questa amministrazione sta superando ogni limite.
    Sarebbe opportuno che la verità venga allo scoperto e si capirebbe come mai è stata fatta una causa di lavoro e come mai un consigliere comunale si dimetta (magari potremmo trovare qualche affinità tra le due cose)

  4. cosa c’entrano le dimissioni di un consigliere comunale (che per massima trasparenza s’è dimesso?) con la probabile causa di lavoro (che poi nulla è stato verificato ma sono solo illazioni)

    • Si è dimesso un consigliere comunale? Chi è? E cosa vuol dire per massima trasparenza? Si può sapere?

  5. Trattandosi di una vicenda su cui incombe il sospetto di malgestione della cosa pubblica, il Sindaco farebbe bene a chiarire e anche in fretta. Non stiamo parlando delle beghe del suo condominio, di cui non è tenuto a parlare, ma di fatti che esigono la massima trasparenza. Consiglio comunale straordinario subito.

  6. Inviate tutto alla Corte dei Conti e forse scoprirete che c’è stato anche danno erariale.

Comments are closed.