CERIANO LAGHETTO – In paese non si parla d’altro, anche se il fatto risale a qualche giorno fa. A mercoledì, per la precisione, quando il vice sindaco Roberto Crippa (foto, dal sito comunale) ha compiuto un “miracolo”, quasi come in un film. Attorno alle 17.30 un pensionato 65enne, con gravi problemi di salute, è salito al primo piano del palazzo comunale, ha aperto una finestra, ha urlato di voler farla finita ed ha tentato di buttarsi nel vuoto.

Assessore_Roberto_Crippa_ceriano laghetto

Lì vicino, nell’ufficio del sindaco Dante Cattaneo, c’era però il suo “angelo custode” nelle visti di Crippa, che sentendo gridare è corso in corridoio ed istintivamente ha afferrato l’aspirante suicida, un attimo prima che fosse troppo tardi; e l’ha ritirato dentro. Per una volta, si è trattato di una vicenda davvero a lieto fine. L’anziano, abitante in paese e già noto ai Servizi sociali, è stato quindi trasferito in ambulanza in ospedale, a scopo cautelare; stesso discorso anche per il vice-sindaco, entrambi sono comunque rimasti illesi.

110414