SARONNO – La Real Costanza, reduce da due pareggi, torna al successo, per 5-2, contro il Rokkabirra; tenendo così il passo in vista dello scontro diretto con le prime della classe.

Avversario di turno la Rokkabirra, reduce da una pesante sconfitta e in cerca della vittoria che permetterebbe di accorciare le distanze. Mister Pironti schiera la formazione con il 2-1-2-1-1. Merlo in porta il duo difensivo Pirró-Rechichi davanti la difesa Seveso esterni di centrocampo Salvatore Pizzino-Di Dio dietro la punta Pluchino e unica punta Marco Pizzino. Inizia l’incontro e subito a farla da padrone e la squadra fuori casa che con un azione partita dalla difesa Pluchino passa al centro per Marco Pizzino che non da scampo al giocatore in veste di portiere per l’assenza del titolare.

La Rokka si guadagna un calcio di punizione dal limite ma l’estremo difensore Merlo sventa la minaccia e la blocca con i guantoni. Altra bella azione della real che con un passaggio di Seveso pesca Pizzino che forse per eccesso di sicurezza davanti al portiere la mette al lato. Sembra una partita facile ma la real non riesce ad imporre il gioco che meglio sa fare. Il numero 11 si guadagna una punizione dal limite e si incarica lui stesso di batterla ma la palla viene intercettata dalla barriera quindi calcio d’angolo che però non porterà i suoi frutti. La Rokkabirra prova a creare alcune azioni ma la più bella azione viene bloccata dal portiere in presa sicura. Merlo fa partire velocemente il gioco sull esterno destro Salvatore Pizzino che con un cross pennellato trova il cugino Marco Pizzino che di testa non lascia scampo al portiere. Riparte di nuovo la Real in contropiede: passaggio di Pluchino per Salvatore Pizzino che per sua sfortuna non trova la via del gol.

La Real riparte subito alla grande: azione dalla difesa passaggio di Seveso per Pluchino che al centro trova Salvatore Pizzino che però la spara al lato del portiere. La Real Costanza sta sprecando troppe occasioni da gol ma l’esterno destro Pizzino si prende la sua rivincita dopo un bellissimo doppio passo lascia sul posto il difensore crossa al centro dove c’è Seveso ad attendere la palla che in acrobazia la insacca; e partita in discesa per la Real. Mister Pironti chiama i cambi: fuori Seveso al suo posto Cosmai, fuori Rechichi dentro Costanzo. La Real adesso vuole mettere al sicuro la partita dato che mancano ancora 20 minuti. Azione personale di Di Dio che con un numero da “si può fare” si libera facilmente del difensore cerca l’uno due con l’attaccante e con un perfetto collo pieno la insacca alla destra del portiere.

La Rokka prova un tiro da fuori che il portiere Merlo con riesce a neutralizzare e l’attaccante su ribattuta trova lo specchio della porta. Altri cambi in vista fuori Marco Pizzino dentro Masciulli fuori Pluchino dentro De Vincentis. Altra disattenzione della difesa e la Rokka trova il secondo gol. Altra bella occasione su calcio di punizione c’è la Pirrò che con un bellissimo tiro a giro trova l’incrocio dei pali. L’occasione da gol c’è la anche sui piedi Masciulli che però il portiere riesce a deviare fuori. Mancano tre minuti quando Di Dio su un assist di Pirró prova il tiro e trova lo specchio della porta. I Rokka provano il tutto per tutto ma ci pensa l’estremo difensore della real a togliere le castagne dalla brace allungandosi e con la mano toglie la minaccia finisce qui la partita. Per la Real Costanza migliore in campo Salvatore Pizzino.

150414