SARONNO – Ultras contro don Giovanni Desio, il sacerdote saronnese arrestato in Emilia Romagna per adescamento ed atti sessuali con minorenni. Nel corso della partita del campionato d’Eccellenza fra Ravenna e Ribelle, 2-2, i supporter locali hanno esposto due striscioni contro il religioso, che dopo una breve permanenza nel carcere ravennate è stato successivamente trasferito in quello di Forlì.

don giovanni desio

“Vergogna” e “I bambini non si toccano, don Desio infame”: questo il testo dei messaggi che gli ultrà locali hanno voluto esprimere su una vicenda che ha toccato da vicino tutti i fedeli romagnoli. Cresciuto a Saronno, don Desio da molti anni prestava infatti servizio come parroco di Casalborsetti, nei pressi di Ravenna, dov’era molto noto. Nei giorni scorsi l’epilogo di una indagine della Squadra mobile della polizia di Stato, che aveva fatto scattare le manette ai polsi del sacerdote, che avrebbe ammesso almeno parte degli addebiti. Le indagini sono ancora in corso di svolgimento.

170414