14042014 bagarre in consiglio su  bilancio (10)SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa inviato nella giornata di ieri la Pd saronnese in merito a quanto accaduto, dalle contestazioni dei cittadini all’abbandono dell’aula da parte dei consiglieri di minoranza, nell’ultima seduta di consiglio comunale.

Lunedì 14 Aprile al Consiglio Comunale di Saronno è stata scritta una pagina davvero triste per la politica cittadina.

Dopo la relazione dell’Assessore Mario Santo sul bilancio previsionale del 2014, e dopo gli interventi dal pubblico, tutti i consiglieri della minoranza hanno abbandonato l’aula, rifiutandosi di prendere parte alla discussione e alle votazioni.

I motivi addotti per giustificare tale scelta sono stati del tutto pretestuosi sia perché gli stessi consiglieri avevano ricevuto con congruo anticipo tutta la documentazione sia perché le forze di minoranza partecipano (almeno dovrebbero) alle commissioni ivi inclusa quella del bilancio.

Di fronte a un bilancio Comunale che non aumenta le imposte a carico dei cittadini rispetto all’anno precedente (l’aggravio dovuto alla TASI è il frutto di decisioni dello Stato e non del Comune), che prevede investimenti rilevanti per la manutenzione degli edifici scolastici e della rete viaria cittadina, le opposizioni, evidentemente a corto di argomenti, non hanno saputo far di meglio che sottrarsi al confronto, tradendo così il mandato ricevuto dai propri elettori.

Evidentemente la campagna elettorale in vista delle elezioni amministrative del prossimo anno è già cominciata, e le minoranze hanno preferito rincorrere qualche facile titolo sui giornali piuttosto che occuparsi seriamente delle cose che interessano i Saronnesi.

Il clima di scontro sul bilancio, creato ad arte dalle opposizioni, è risultato ancora più artificioso quando, più tardi, il Consiglio Comunale ha discusso la mozione presentata dalla Lega Nord per l’istituzione di una Commissione consiliare che si occupi di sicurezza.

Dopo che alcuni consiglieri di opposizione erano rientrati in aula per l’occasione, abbiamo assistito ad un dibattito civile e costruttivo su una materia che sta molto a cuore a tutti.

Il Sindaco e le forze politiche della maggioranza, hanno proposto di affidare alla già istituita Commissione Cultura e Servizi sociali, da allargare a tutti i capigruppo in C.C., il compito di affrontare i temi della sicurezza e della legalità, ritenendo poco appropriato costituire invece una nuova Commissione.

Maggioranza e opposizione si sono impegnate ad affrontare con serietà il tema “sicurezza e legalità”, senza demagogia e senza rincorrere facili consensi.

Confidiamo perciò che d’ora in avanti, nonostante quanto accaduto lunedì sera in Consiglio, tutti coloro che siedono sui banchi del CC sappiano collaborare, nel rispetto dei rispettivi ruoli, e dimostrarsi così all’altezza delle aspettative dei Saronnesi.

Partito Democratico Saronno

18042014

 

5 Commenti

  1. Per quello che mi riguarda, avevo l’aspettativa che i rappresentanti dell’opposizione abbandonassero l’aula per rimarcare il dissenso sul contenuto del bilancio e sulla disinformazione e poca trasparenza data ai cittadini. Così hanno fatto e hanno tutto il mio consenso, come pure hanno la mia approvazione affinchè FINALMENTE a Saronno si tratti del tema della sicurezza fin qui praticamente ignorato dalla Porro & Co. (-1), anche se la scelta più opportuna ritengo ancora quella di creare un’apposita commissione ad hoc, anzichè affidare l’argomento alla commissione cultura e servizi sociali (che centrano questi servizi con la sicurezza, vallo ad immaginare!) ….ma, come si dice, piuttost che nient, mej piuttost!

  2. E grazie alla somma bontà dell’Amministrazione a guida PD è oggi disponiblie sul sito del Comune il Bilancio approvato in perfetto stile “regime”.
    Le opposizioni tradiscono il mandato degli elettori?
    E la maggioranza che nel Programma Amministrativo del Sindaco riporta tre volte a pagina la parola “partecipazione” come la vorrebbe definire il Partito “Democratico” di Saronno? http://www.comune.saronno.va.it/servizi/notizie/notizie_fase02.aspx?ID=9555

  3. Articolo 8, comma 4, del Regolamento del Consiglio Comunale.
    “La documentazione deve essere messa a disposizione dei
    Consiglieri, presso l’Ufficio di Presidenza, al momento
    della consegna dell’avviso di convocazione;”
    Convocazione del Consiglio Comunale: 4/4 tramite email
    Ultimo documento reso disponibile ai consiglieri: 10/4
    Si tratta della relazione di Bilancio dell’Istituzione Mons. Zerbi (scuole materne e asili nido comunali) emessa dal Dirigente del settore in data 9/4 e trasmessa ai consiglieri il giorno successivo.
    Poca cosa si potrebbe dire, ma sufficiente per dimostrare che:
    a) non è stato, ancora una volta, rispettato il Regolamento;
    b) la seduta di consiglio potrebbe essere considerata invalida;
    c) la maggioranza si muove come un rullo compressore, forte dei numeri che in democrazia sono tutto, disinteressata al confronto ed alle proposte della Lega Nord (esempi: sgravi e riduzioni delle tasse locali, commissione sicurezza, maggiore sostegno alle famiglie, rilancio del tessuto produttivo con incentivi mirati).

    Raffaele Fagioli – consigliere comuanle Lega Nord Saronno

  4. Arroganza sui banchi del consiglio, arroganza nei comunicati. Il Pd non si smentisce mai

  5. Chi tradisce gli elettori è proprio il PD stesso! E il bello è che nn se ne rendono nemmeno conto!!!

Comments are closed.