SARONNO – “Il Made in Italy e costituito da un mix di creatività, fantasia e artigianato. E la componente femminile è oggi sempre più protagonista nel design quanto nell’impresa. Un successo che vogliamo difendere in Europa con leggi a tutela, come il sistema di tutoraggio, lo Small Business Act, o i finanziamenti specifici, così da aiutare le donne alla guida di un’azienda. L’Ue costituisce una grande opportunità per le Pmi. Per i prossimi 7 anni ha messo a disposizione fondi per circa 150 miliardi. Ma bisogna sapere intercettare queste risorse che invece l’Italia riesce a spendere solo in parte. Io continuerò a fare opera di promozione e diffusione delle informazioni. Sul mio sito www.laracomi.it/index.php/bandi pubblico ogni mese l’elenco dei bandi a disposizione. Mi auguro che su questo punto ci sia la volontà di fare sistema”.

Lo afferma la saronnese Lara Comi (Fi) che alla Fabbrica del Vapore a Milano ha incontrato le artigiane protagoniste della mostra collettiva “Vitalità artigiana” del gruppo donne impresa di Confartigianato Milano Monza Brianza e alcune designer. L’evento è legato al Fuorisalone della Fiera del mobile e del design.

150414

5 Commenti

  1. A parte che il link nel post non funziona, ma non ci vuole un genio a mettere dei link ad Horizon 2020, quello che serve è l’assistenza per le piccole aziende per partecipare al bando stesso, che talvolta obbliga a consorziarsi con aziende di altri paesi europei.

Comments are closed.