ORIGGIO – E’ stata un’anteprima dedicata i piccoli della scuola materna quella che si è tenuta stamattina nell’area fieristica di via Marconi dove si è aperta, in serata con il primo spettacolo equestre, la tradizionale fiera di primavera delle merci e del bestiame.

“La nostra è una delle ultime fiere agricole della zona – spiega il sindaco Luca Panzeri – e la teniamo in vita con passione e dedizione per l’economia di un settore, importante ma spesso trascurato, ma anche per le giovani generazioni che rischiano di perdere il contatto con la vita agreste e con il loro territorio”.

Proprio per questo oggi i duecento iscritti della scuola materna sono stati accompagnati ai padiglioni della fiera dove sono stati allestiti diversi laboratori: con le pecore, i conigli, le galline, gli asinelli e i pony. “Abbiamo del personale ad hoc, alcuni giovani proveniente dalle aziende agricole della zona, che a piccoli gruppi ha portato i bimbi a vedere le diverse aree toccando gli animali e mettendosi alla prova con le attività di una volta come sgranare le pannocchie o macinare”. A visitare la fiera è anche stato anche il parroco del paese Pierangelo Belloni. Con l’assessore Silvano Virmilli e Terenzio Gnemmi il sindaco sta organizzando un altro appuntamento per le scuole elementari: “Tra le festività pasquali e il ponte non siamo riusciti ad organizzare il passaggio dei bambini in fiera – conclude Panzeri – così abbiamo deciso di portare gli animali e alcuni laboratori a scuola in una giornata ad hoc che organizzeremo nel mese di maggio”.

24042014