wpid-imag0268.jpgSARONNO – Pesante contestazione al sindaco Luciano Porro alle celebrazioni del 25 aprile a Saronno.

L’ultimo atto attorno a mezzogiorno in piazza Caduti saronnesi, dove il primo cittadino ha pronunciato il proprio discorso circodato da polizia in tenuta anti-sommossa, e fra fischi ed insulti da parte dei simpatizzanti dei centri sociali. Prima, aveva cercato di calmare gli animi il sindaco di Feltre, Paolo Perenzin, ed il rappresentante della locale sezione dell’Anpi, l’associazione dei partigiani, Aurelio Legnani. A Porro sono state contestate le scelte degli ultimi mesi, come il taglio dell’acqua e poi lo sgombero dell’ex macello di via Don Monza occupato dai giovani del Comitato dei senza tetto.

Da un balcone di un condominio che si affaccia su piazza Caduti saronnesi è stato srotolato un enorme striscione, lungo oltre venti metri, contro il Pd, partito di appartenenza del sindaco Porro. Anche in tutto il centro cittadino sono comparsi manifesti, affissi ai muri, di pesante critica al Partito democratico.

250414