SARONNO – Gli operai comunali sono intervenuti già alle prime ore del mattino del 25 aprile ma per le vie del centro sono ancora visibili i volantini, alcuni integri alcuni strappati, contro il Pd e l’Amministrazione comunale affissi nella notte tra giovedì e venerdì.

I volantini, uno che annunciava la contestazione, e le relative motivazioni e diversi contro il Pd con lo slogan “La repressione ha un nuovo nome” a commento di immagini delle grandi opere e di sgomberi, sono stati attaccati sugli spazi pubblicitari della Saronno Servizi, sulle colonne del corso Italia, sui cartelli stradali ed anche sulle vetrine di alcuni negozi.

Ad accorgersi del blitz sono stati in mattinata alcuni cittadini che allertato l’Amministrazione. E’ stata chiamata subito chiamata una squadra di operai comunali che armati di spatole ne hanno rimossi, facendoli a brandelli, una decina prima dell’inizio del corteo. Sono stati strappati innanzitutto i cartelli affissi sui cartelli stradali come quello sul divieto d’accesso all’inizio di corso Italia.

 

27042014

 

1 commento

  1. Operai comunali che lavorano per rimuovere volantini “contro” questa amministrazione …e io pago! mi verrebbe da dire alla “Totò”, invece …noi paghiamo, e la Porro & Co. (-1) poi ci chiede il conto! …per colpa di chi?!!!
    …e dov’è finito tutto il volontariato richiesto da questa amministrazione?

Comments are closed.