MILANO – Per Saronno serve una vittoria nel derby contro Forza e Coraggio per qualificarsi matematicamente ai play off, e quello che va di scena al Pala Vismara ha tutte le carte in regola per essere un incontro senza esclusione di colpi.

Nessuna assenza di rilievo da ambo le parti con Volpicella e Chiloiro che schierano i sestetti collaudati nelle ultime uscite.

Avvio in salita per gli amaretti che pronti via si trovano subito sotto (4-1) soffrendo l’insidiosa battuta flot dei milanesi; i varesini rispondono prontamente piazzando il contro break sul servizio di Ballerio che firma anche un ace (4-4) per poi procedere a braccetto fino al time out tecnico (8-7).
Si arriva al 12-12 prima di segnalare il primo allungo di Saronno (12-14) con il muro di Buratti, Forza e Coraggio risponde con Bonfanti (15-15), ma quando va in battuta Cafulli il set di fatto è segnato perché l’opposto varesino trascina i suoi fino al 15-21 e per la conclusione del parziale è solo questione di tempo che arriva grazie ad una prima intenzione di Ravasi (18-25).

Forza e Coraggio non si arrende e riparte in quinta: 4-2 con Costaura, 7-5 con Ardrizzi e Volpicella costretto al time out discrezionale (9-6); Ballerio prova a scuotere i suoi (9-8) ma i milanesi con un Caprotti in grande spolvero non mollano la presa ed allungano (14-11, 18-14). Volpicella inserisce Pezzoni per Cafulli e Pizzolon al servizio per Buratti e gli amaretti riducono il divario col muro di Rolfi (21-19). Hanno però più fame i milanesi ed il finale del set premia il coraggio di Ardrizzi e compagni (25-21).

Il Saronno del girone di andata si sarebbe probabilmente disunito subendo psicologicamente il ritorno degli avversari, ma non il Saronno degli ultimi mesi che ha dimostrato determinazione e lucidità da vendere; ed infatti l’avvio dei varesini è roboante: Vecchiato trascina in attacco (3-5, 3-7), Ballerio allunga col muro (6-10) ed il servizio di Ravasi manda il tilt la ricezione di Caprotti e compagni (9-15).
Rolfi sale in cattedra a muro (9-17), Cafulli picchia forte in attacco (11-19) ed ancora Ballerio sfonda la difesa milanese (13-23) con la chiusura firmata da un ace di Buratti (13-25).

Rolfi e compagni vogliono chiudere subito i conti e ripartono con lo stesso sprint del terzo set: 1-5 firmato Vecchiato, 3-7 col muro di Ravasi e due attacchi di Rolfi portano Saronno a +5 (6-11).
Un ottimo Buratti in attacco e a muro tiene avanti i bianco azzurri (8-14), cresce nel finale anche Cafulli che piazza tre attacchi in serie che spengono le ultime speranze di Forza e Coraggio (13-22) ma è il punto di capitan Rolfi (15-25) a fare alzar le braccia al cielo agli amaretti che meritatamente si aggiudicano il match e l’acceso ai play off.

Commenta così a fine partita coach Volpicella: “Era una partita molto complicata da affrontare, F&C è l’unica formazione contro cui non siamo riusciti a fare punti nel girone di andata e rappresentava l’ultimo ostacolo da superare per conquistare i play off. C’erano tutti i presupposti per essere nervosi e nei primi due set non siamo riusciti ad esprimere perfettamente il nostro gioco. Nel terzo e quarto set abbiamo lasciato da parte preoccupazioni e paure ed è venuta fuori l’anima del mio Saronno, capace di imporre il proprio ritmo alla gara conquistando meritatamente la vittoria. Ora sarà importante mantenere alta la concentrazione e l’intensità del lavoro in palestra per prepararci al meglio ai play off.”

Pallavolo Forza e Coraggio Milano – Pallavolo Saronno 1-3
(18-25, 25-21, 13-25, 15-25)

Pallavolo Forza e Coraggio Milano: Coscione 2, Granata 2, Ardrizzi 9, Costaura 6, Bonfanti 5, Gangemi 6, Caprotti (L), Mozzana, Camerano 9, Piersantolini, De Anna (L2), n.e. Nifosi. Allenatore: Chiloiro

Pallavolo Saronno: Ravasi 5, Cafulli 15, Buratti 9, Rolfi 10, Vecchiato 11, Ballerio 10, Verga (L), Chiofalo, Pezzoni 1, Pizzolon 1, n.e. Belotti, Cecchini, Zollino (L2). Allenatore: Volpicella

27042014