SARONNO – La Freestation Robur Saronno è l’unica formazione che ha vinto i quarti di finale playoff in sole due partite: l’altra sera a Bologna i biancazzurri hanno superato il Castiglione Murri anche nella partita di ritorno, mentre tutte le altre contendenti andranno alla “bella”. I saronnesi affronteranno la vincente, sabato sera, fra Lissone e Nervianese.

Ma restiamo al match “bolognese”:  gara che si è sviluppata fin dal fischio d’inizio sui binari di un sostanziale controllo saronnese, ospiti avanti di 8-14 punti sino a quando si è assistito ad un lungo black out saronnese, 8 minuti, che un poco alla volta ha rivitalizzato le speranze di successo dei padroni di casa, sino al 64-64 pari. Tutto è sembrato andare storto per Saronno, con un 0-4 ai tiri liberi di De Piccoli e Mercante che però si è poco dopo rifatto con un tiro da tre da posizione quasi impossibile. Vantaggio poi consolidato da Leva (5/6) con goli ospiti che hanno quindi controllato la situazione negli ultimi due minuti. Finale di 76-67.

Nella parte bassa del tabellone della griglia playoff del campionato Dnc, Lissone e Nervianese sono pari: vittoria brianzola 67-54 nella prima partita, e successo del Nerviano nella seconda, 80-74. Chi vince sabato la bella affronta dunque Saronno.

Nella parte alta del tabellone, Vis Imola nettamente vittorioso sul Basket 2000 Scandiano in gara 1, 71-46, e nettamente sconfitto in gara 2, 72-54. Pallacanestro Crema vittoriosa su Milanotre Basiglio in gara 1, 56-47; mentre nella rivincita si sono imposti i milanesi 78-71.

020514