BOLLATE – Prima la tiratissima vittoria del Bollate, al tie-break, poi un’altra partita equilibratissima e fermata nel finale da una fortissima grandinata, che ha costretto gli arbitri Gianluca Magnani e Nicola Meloni a rimandare tutti a casa, con il campo diventato addirittura bianco, ricoperto di ghiaccio ed il pubblico tutto ammassato sotto un tendone per proteggersi.

Ma iniziamo da gara 1 dell’atteso derby di Isl fra Bollate e Rheavendors Caronno: protagoniste le lanciatrici, che concedono davvero il minimo indispensabile, discorso che vale soprattutto per la caronnese Debora Moretto che chiude con 10 strike out all’attivo. Al Caronno non basta, si va agli extra-inning. All’ottava ripresa l’attacco della Rhea è inconcludente, mentre le bollatesi vanno a segno e si aggiudicano il match.

Il replay propone un altro incontro sui binari dell’equilibrio, ed ancora sullo 0-0 si intravede ormai il finale quando nel corso della parte alta della sesta ripresa sul diamante di Ospiate si abbatte il nubifragio, con raffiche d’acqua e tanta grandine. Fuggi fuggi della tribune ed anche dal campo, poco dopo gli arbitri decretano l’alt definitivo all’incontro, che sarà recuperato quanto prima. Riproponendo la sfida fra le due lanciatrici, micidiali anche alla battuta: Greta Cecchetti del Bollate (che al momento dello stop era già a 8 strike out) e la venezuelana Anyibell Ramirez per Caronno.

Altri risultati: Stars Staranzano-La Loggia 4-8, 3-2; Banco di Sardegna Nuoro-Legnano 3-4, seconda gara rinviata. Classifica: La Loggia 700, Bollate 666, Caronno e Staranzano 500, Legnano 375, Nuoro 142.

 

040514