UBOLDO – Serata nell’aula polifunzionale di Uboldo dove la lista civica “Per Uboldo-Colombo Sindaco” ha ospitato il presidente della Commissione sanità della Regione Lombardia, Fabio Rizzi. Tema dell’appuntamento la nuova riforma del sistema sanitario lombardo. A presentare l’iniziativa il candidato sindaco Alessandro Colombo, e il presidente della lista Carlo Colombo.

FABIO RIZZI SANITA

Dalla serata emerge come negli ultimi anni siano cambiate le esigenze sanitarie dei lombardi. Partendo dall’analisi dei bisogni della gente, nasce la riforma del sistema sanitario lombardo presentato da Rizzi.”Oggi in Regione Lombardia si registrano oltre 3 milioni di pazienti cronici, pari al 30 per cento della popolazione. Il trattamento di questi soggetti – ha spiegato Rizzi – rappresenta il 70 per cento della spesa sanitaria relativa ad attività di ricovero e cura, di specialistica ambulatoriale e di consumo di farmaci. All’interno di questo gruppo di pazienti aumenta, inoltre, il numero delle persone in condizione di cronicità socio sanitaria. Anziani non autosufficienti, persone con disabilità, persone affette da dipendenze da sostanze ed altre categorie”. Da ciò emerge che il tema della cronicità richiede nuovi modelli sanitari centrati su una nuova modalità di presa in carico integrata della persona, che garantisca una continuità di assistenza tra servizi territoriali, servizi specialistici ospedalieri, percorsi di cura o di accesso ai servizi sanitari, sociosanitari e ai servizi di assistenza comunali.

“Occorre pertanto che il sistema sanitario e sociosanitario sia orientato complessivamente al prendersi cura delle persone più fragili appartenenti alle nostre comunità, attraverso una concreta integrazione delle risorse, umane e finanziarie e delle linee strategiche. In particolare è necessario definire un assetto organizzativo in grado di consolidare lo spostamento dell’asse di cura dall’ospedale al territorio e caratterizzato da prossimità, presa in carico e continuità delle cure, che garantisca: orientamento ed accesso delle persone e delle famiglie ai servizi territoriali. Tutto questo – ha concluso Fabio Rizzi – presuppone un coordinamento dei servizi territoriali sanitari e socio sanitari e la presenza di servizi, da quelli presidi territoriali, ai poliambulatori, dalle cure intermedie e riabilitazione ai consultori; di riferimento per l’assistenza ai cronici, oltre alla valorizzazione del ruolo strategico dei medici di medicina generale e dei Pediatri di libera scelta, quali sensori più vicini al bisogno”.

Ed è proprio su questo che la lista “Per Uboldo-Colombo sindaco” punta nel proprio programma alla realizzazione di un presidio territoriale di riferimento a Uboldo per l’assistenza dei malati cronici.

090514