luciano porroSARONNO – “Negli ultimi giorni ho visto un grande dispiego di pattuglie dei carabinieri e persino della polizia di Stato, che pure a Saronno non ha un comando. Non posso che ringraziare le forze dell’ordine di questa presenza che è proprio quello di cui la nostra città ha bisogno”.

Con queste parole, venerdì mattina in una conferenza stampa straordinaria, il sindaco Luciano Porro è tornato a parlare di sicurezza dopo l’accoltellamento del 34enne marocchino avvenuto domenica pomeriggio in piazza Cadorna.“Anche oggi ho sentito il Prefetto Giorgio Zanzi e gli ho ribadito con fermezza le mie posizioni. E’ evidente che in città bande criminali si stiano affrontando per la supremazia. Sappiamo che le forze dell’ordine stanno portando avanti le dovute indagini ma serviva una presenza più forte e visibile anche in risposta al disagio che vivono i residenti”.

“Parlando con Zanzi – ha continuato il primo cittadino – ho avuto modo di portare lo sdegno e la preoccupazione della città per i fatti che accadono nella zona della stazione. Questo è il mio compito come sindaco. Quello delle forze dell’ordine è quello di vigilare e indagare e sono due attività che stanno portando avanti e di questo non possiamo che essere loro grati“. E ancora:”Spesso carabinieri ma anche la polizia locale sono presenti in stazione con servizi in borghese necessari per l’attività d’intelligence importanti per arrivare ai responsabili delle attività illecite ma in questa fase i saronnesi avevano bisogno che gli agenti e le pattuglie fossero visibili e così è stato”.

“Io continuerò – ha rimarcato Porro – con determinazione e nonostante la fatica a dare il mio contributo. Credo che come ha detto recentemente don Mazzi “sia importante dare un volto alla speranza, il nostro”: ognuno faccia la propria parte e cerchi di farla al meglio”.

Il sindaco affronta anche il tema politico e dopo aver ringraziato la maggioranza “per la solidarietà espressa a me e all’assessore Nigro e per il comunicato che condivido” arrivano le bacchettate per il centrodestra.

Si parte dalla Lega Nord con la battuta di Claudio Sala sui tanti tavoli, “da far concorrenza a un mobiliere brianzolo” dell’Amministrazione sulla sicurezza”. “Ritengo vergognoso – ha dichirato il sindaco – lo sberleffo rivolto da alcuni dei gruppi di opposizione ai tavoli istituzionali convocati sulla sicurezza, verso i quali si deve invece portare rispetto. Ci sono le massime autorità territoriali impegnate in quegli incontri e a loro, per il lavoro svolto e per il ruolo, si deve il massimo rispetto”.

Autentiche stilettate anche per Luciano Silighini Garagnani e per Lara Comi:”E’ vergognoso che si sfrutti un problema cittadino come quello della sicurezza per avere visibilità. Ci sono le elezioni europee e quelle amministrative tra un anno e qualcuno non ha perso l’occasione per sfruttare questa situazione per la propria campagna elettorale che evidentemente è già iniziata”.

L’ultimo affondo è per Saronno al Centro e la sua richiesta di un consiglio comunale aperto: “Altri domandano un consiglio comunale aperto sulla sicurezza, quando nell’ultimo consiglio comunale il 14 aprile abbiamo affrontato il tema decidendo di farlo diventare di competenza della commissione Affari sociali che sarà già convocata settimana prossima. Per altro al momento della discussione gli esponenti di questo movimento politico erano persino assenti dall’aula perchè usciti per protesta durante la discussione per bilancio e mai più rientrati”.

10052014

13 Commenti

  1. E’ vero: questa maggioranza ha la mania dei tavoli con i quali si discute per settimane e poi non si conclude nulla. E’ un modo, per il Sindaco, di delegare decisioni e responsabilità sue ma sulle quali non è capace di tracciare una linea guida. Non è adatto al ruolo.
    In concreto cosa fa il Comune di Saronno per la sicurezza?

    Un Consiglio comunale aperto è un modo per dar voce ai cittadini e per meglio illustrare le problematiche e le azioni dell’Amministrazione ma questo Sindaco ha paura e non gli interessa la partecipazione.

  2. Qui non mi quadra qualcosa le segnalazioni e lamentele venivano ignorate si diceva di non gettare benzina sul fuoco che a Saronno non esiste il problema sicurezza . I vigili in giro alla sera non si vedevano da mesi prima al fine settimana si vedeva il posto di blocco in corso italia ,qualcuno lo ha tolto e così facendo dare spazio a balordi zona stazione. Il primo cittadino deve ascoltare e chiedere aiuto ad alta voce ora mi sembra stupido criticare chi ha chiesto aiuto prima di lui.
    Ultima cosa dopo l’accoltellamento hanno fermato qualcuno? I soliti balordi dove si sono spostati?
    Ero più contento se sentivo al tg3 lombardia una notizia del tipo rimpatriati 100 extracomunitari da saronno

    • …tg3: due famiglie di siriani “sprint”, alloggi disponibili! …rimpatri ZERO!

  3. “E’ vergognoso che si sfrutti un problema cittadino come quello della sicurezza per avere visibilità. Ci sono le elezioni amministrative tra un anno e qualcuno non ha perso l’occasione per sfruttare questa situazione per la propria campagna elettorale che evidentemente è già iniziata” SI è FATTO UNA BUONA AUTOCRITICIA

  4. Va beh bannerete anche questo post..non so di che corrente politica sia ilsaronno so solo che cone cittadino provo a ripeterr il mio disdegno rispetto a questa amministrazione porro e co in questi 5 anni oltre a mettere il 30 km h.. a comprare totem per la citta..e cavokate varie non ho visto nessun impegnoriguardo la sicurezza sopratutto in un periodo critico x la citta, mi akzo la mattina col timore che mi hanno aperto i box..che qualcuno e’ entrato a casa mia e che qualche str..o ha dato fastidio a mia figlia che ALLE ORE 19.00 torna dalla stazione..insomma cosa volete che ci facciamo giustizia da soli!?! Di sto passo ci andremo vicini…e poi voglio esser tutelato IO le tasse le pago anche alcomune…loro magari manco hanno il permesso di soggiorno e vengono tutelati…SINDACO o fai qualcosa ma di eclatante oppure scordati il mio voto nelle prossine elezioni il mio e quello di molti cittadini..ti abbiamo dato la possibilita’ di esser sindaco ora dacci tu la possibilita’ di esser cittadini sicuri..ci vuole poco e lui lo sa….
    E poi se dici che i vigili devono esser piu presenti sul territorio e dargli i manganelli passi per fascista..se li lasci cosi come stanno da comunista… LA
    SVOLTA SI PUO DARE E LO SAI ORSU FORZA DIMOSTRA AI CITTAD8NI UNA VOLTA PER TUTTE QUELLO CHE UN COMUNE PUO FARE…DIVENTIAMO L ESEMPIO X GLI ALTI…E

    • …giustizia da soli, non si fa! …per tutto il resto Concordo con il tuo post …raggiungimi su FaceBook:”ilsaronnese”

  5. Ma perché quest’uomo deve sempre fare la morale a tutti? Ma basta, un po’ di umiltà non guasterebbe. È la giunta degli arroganti.

  6. Ma perche’ il comune non chiede aiuto ai cittadini visto che non e’ capace di farlo da solo..che vergogna…. io x esempio darei la disponibilita a ronde notturne nel mio quartiere…ma il porro non lo propone…sara xche le ronde sono considerate da faschisti e leghisti….sara’ ma una volta tanto si mettesse da parte la politica e si mettesse in primo piano la sicurezza….

  7. ma a questa personalità è nota la differenza che intercorre tra Consiglio Comunale in seduta aperta (parola lasciata ai Cittadini) e convocazione dei soli eletti?
    a giudicare da quest’intervento (no seduta aperta, se ne è già parlato ‘inter nos’) e dall’ultima seduta del CC parrebbe proprio che il signor Sindaco non conosca la differenza.

    ps: chiaramente sicurezza demandata alla commissione cultura è decisione che si commenta già da sola.

  8. Bluesky, c’erano gia’ le ronde notturne a saronno, li hanno processati tutti….i comunisti

Comments are closed.