SARONNO – La maledizione dei playoff per l’Amor sportiva: raggiunti per la terza volta nelle ultime tre stagioni, anche stavolta hanno riservato una delusione alla squadra del presidente Mario Busnelli di fronte ad una tribuna pienissima.

25052014 amor rescalda playoff terza cat (15)

Domenica pomeriggio sul campo di casa in via Trento sarebbe bastato un pari contro il Rescalda, in virtù del miglior piazzamento dei locali. Nella prima mezz’ora l’Amor ha centrato quattro volte la traversa: al 1′ con Basilico, al 7′ con Marzullo e sul prosegue anche un suo compagno con gioco però fermo per offside, poi al 29′ anche da Feudo, pure lui colto in fuorigioco. Il tutto con un Rescalda condannato a vincere ma che non riusciva a trovare spazi, pericoloso solo con un paio di incursioni di Laquale. In apertura di ripresa la doccia fredda per i saronnesi: tiro senza pretese di Frascoli appena dentro l’area e Simone Caimi con una involontaria deviazione ha spiazzato Gambino. Poi è salito in cattedra il portiere ospite Ielo, che ha neutralizzato tutti i tentativi dei locali, compreso il rigore concesso per un atterramento in area di Rubino e tirato da Basilico. Occasionissima al 35′ con Rubino involato a rete ma Ielo si è superato, parando a tu per tu.

Nell’altra semifinale playoff pareggio 1-1 fra Robur Legnano e Sumirago Boys. Finalissima domenica prossima a Legnano fra Robur  e Rescalda.

Sara Giudici

Amor sportiva-Rescalda 0-1
AMOR SPORTIVA: Gambino, Caimi A., Caimi S., Genovese (23′ st Balzarotti), Boschetto (14′ st Rosti), Marzullo, Banfi, Ceriani (26′ st Scuderi), Feudo (30′ st Vago), Basilico, Rubino. A disposizione Monti, Vidovic, Mura. All. Zicarelli.
RESCALDA: Ielo, De Micheli, Moro, Belvisi, Frascoli, Monti, Losacco (24′ st Pignataro), Crepaldi, Laquale (28′ st Bocchicchio), Colombo (47′ st Bellati), Sourir (40′ st Di Giorgio). A disposizione Fazio, Poli, Belfanti. All. Pace.
Arbitro: Re Fraschini di Legnano.
Marcatore: 1′ st Frascoli (R).
Spettatori: oltre 150.

250514