SARONNO – “La nostra Amministrazione si è dimostrata ancora una volta efficiente ed attenta al cittadino: abbiamo già approvato il bilancio e tutti i regolamenti allegati ma soprattutto abbiamo mantenuto la tassazione a livelli invariati rispetto al 2013“.

Così nel question time di stamattina l’assessore al Bilancio Mario Santo ha fatto il punto sulle tasse che i saronnesi dovranno pagare nei prossimi mesi.

“Abbiamo lavorato molto per scongiurare il rischio di aumenti rispetto al 2013: abbiamo introdotto la Tasi come previsto dal Governo ma le entrate per il Comune resteranno invariate rispetto all’anno scorso. Inoltre abbiamo strutturato le diverse tasse in modo da renderne il più semplice possibile la gestione per i cittadini che sono comprensibilmente confusi dai continui cambiamento“.

TASI
“La Tasi sarà calcolata sull’abitazione principale – spiega Santo – e sarà del 2,5 per mille al netto delle detrazioni previste per chi vi ha la residenza e per i figli a carico. Il contributo dovrà essere calcolato dal proprietario e dovrà essere versato in una rata unica entro il 16 giugno oppure in due rate una al 16 giugno ed una al 16 dicembre”.

L’Amministrazione garantisce il pieno sostegno per il calcolo e il pagamento ai cittadini: “Visti i tempi stretti abbiamo deciso di non chiedere interessi di mora a chi pagherà entro il 30 giugno. Inoltre sul sito della Saronno Servizi ci sono tutte le informazioni del caso ed a breve arriverà anche un programma per il calcolo automatico della somma dovuta che sarà attivato nelle prossime ore”.

IMU
“Sugli altri fabbricati – continua Santo – resterà l’Imu per i quali i proprietari saranno chiamati a versare come nel 2013”.
Per i fabbricati e aree fabbricabili l’aliquota è del 10,6 per mille, per i terreni 2 per mille, per alloggi locati a canone convenzionato 4,5 per mille con detrazione“.

In questo caso le scadenze sono il 16 giugno per il versamento un’unica rata a cui si aggiunge il 16 dicembre per chi preferisce il pagamento in due soluzioni.

TARI
“Per quanto riguarda la Tari i problemi sono minori perchè sarà inviato a tutti i contribuenti un avviso di pagamento. Sostituisce la Tarsu e sarà anche leggermente inferiore grazie ai risparmi che abbiamo ottenuto con l’efficientamento del servizio”.

Le scadenze sono il 30 giugno, il 30 settembre e il 16 dicembre per chi vuole dilazionare il pagamento oppure il 30 giugno per chi preferisce la rata unica.

 

27052014

11 Commenti

  1. han preso il 40%.. adesso possono dire anche sui media tutti gli aumenti di tasse che hanno fatto

  2. SONO COMMOSSA…. AL VERDE, MA COMMOSSA ….
    PER LA PRECISIONE, LE TASSE SUGLI IMMOBILI NON ABITATIVI NEL 2013 SONO PRATICAMENTE RADDOPPIATE RISPETTO AL 2012 . QUINDI AVETE MANTENUTO UN AUMENTO!!!
    Giusto per dare un’idea , le Banche in questi giorni promuovono campagne informative per finanziare il pagamento delle tasse . Questa è la situazione .
    L’efficienza di un Comune si dimostra o diminuendo la pressione fiscale almeno a livello locale o restituendo in miglioramenti dei servizi, ai contribuenti CHE PAGANO .

  3. Il programma di calcolo della TASI sul sito della Saronno Servizi non c’è: è in costruzione.
    Sarà come il Bilancio Preventivo che il Sindaco predicava (mentendo) essere stato pubblicato mentre non lo era?
    La solita disinformazione di questa amministrazione?

  4. …semplicemente vergognosa la rapidità della Porro & Co. (-1) nell’approvare le aliquote e salassare immediatamente gli 80 euro dati da Renzi con una mano e tolti subito subito con l’altra.
    E si che Renzi ha promesso il 730 compilato per tutti, la Porro & Co (-1) è rimasta al fai da te del contribuente, con un link che ancora non è attivo! Questo è il rinnovamento, e subito dopo il voto il salasso….Vergognoso!

    • renzi non ha dato niente.. ha solo tolto ai comuni regioni e rai per dare ai cittadini che poi li pagheranno con le tasse e il canone

  5. “abbiamo mantenuto la tassazione a livelli invariati rispetto al 2013”

    ma chiaro: oltre il massimo consentito non si può andare, si potrebbe solo decidere di ridurre.
    dichiarazione imbarazzante.

  6. Complimenti a tutti quelli che hanno dato ancora il voto!!!
    Gli 80€ un contentino x poi pagare subito una Tasi! Saronno e’ l’unico Comune in zona che ha deliberato e che paghera’ a giugno.

    Preparatevi avremo una Saronno Nuova….visto che la Tasi copre manutenzione strade pubbliche, illuminazione…. Vedremo se ci risponderanno alle segnalazioni: NON CI SONO SOLDI

    • saronno è un comune che rispette le regole e quindi è già ideliberato. è quello che dovrebbero fare tutti i comuni , ma si sa è sempre meglio contestare che riflettere

Comments are closed.