IM000969.JPGSARONNO – Nella notte fra giovedì 29 maggio e venerdì 30 una delegazione della Comunità Militante del basso varesotto, legnanese e rhodense ha posizionato a Saronno uno striscione sulla cancellata dell’auditorium “Aldo Moro” , prossimo ospitante il convegno Anpi “le nuove destre all’epoca della crisi” , recante la scritta: “L’antifascismo non si oppone alla crisi. Forza nuova si!”

La Comunità Militante attraverso le dichiarazioni di Federico Russo ha rimarcato: “L’evento dei “partigiani” saronnesi non è altro che l’ennesima provocazione, lo slogan del nostro striscione descrive un significativo fondamento: Anpi, Rete Antifascista attraverso le loro espressioni fatte di retorica e anacronismo cercano di delegittimare la reale, attuale, fondata attività di chi, come il nostro Movimento, si dedica con tanto sacrificio e dedizione alla difesa e al sostegno del popolo italiano. Come già spiegato in svariate occasioni siamo una formazione nazionalista che vive nell’attualità e le nostre tematiche vengono argomentate su quanto comunicatoci da militanti, simpatizzanti, semplici cittadini in occasione delle svariate iniziative svolte sul territorio. Dal fronte “antifascista” invece solo odio e mistificazione di partiti, associazioni, collettivi che con il proprio operato spesso finiscono per difendere gli interessi degli stessi potenti che dovrebbero, vorrebbero contrastare”.

30052014

4 Commenti

  1. beh dai FN ha riempito qualche mese della vita degli antifa….così ora per un po’ di tempo potranno dire quanto è provocatoria e pericolosa FN….daltronde senza FN et similia cosa farebbero nella loro vita? 🙂

  2. Beh, senza FN comunque si difende e si vive la Costituzione. Non c’è mica solo Forza Nuova, ci sono anche gli afascisti e chi, per non compromettere i rapporti di forza con rappresentanze politiche che ufficialmente contesta si mostra indifferente o peggio immobile e sordo a domande precise.

Comments are closed.