CARONNO PERTUSELLA – Longhi, Cecchetti, Avanzi e Trevisan, questo il “quartetto delle meraviglie” al secondo Trofeo della Repubblica di Bariola, competizione di softball che ha richiamato ben tre Nazionali italiane (quella maggiore, poi le due selezioni juniores) la Nazionale francese ed a completare il quadro è stata Caronno & friends, squadra degli organizzatori della Rheavendors Caronno con l’aggiunta di qualche atleta di Bollate, Legnano e Bovisio Masciago.

Lunedì le finalissime, con vittoria dell’Italia seniores ed a seguire nel pomeriggio tutte le premiazioni, di fronte ad un folto pubblico.

C’erano tra gli altri il presidente della Fibs Lombardia, Giulio Macario ed il sindaco caronnese Loris Bonfanti, oltre al presidente della Rhavendors, da anni sponsor del softball locale, Carlo Majer.

Sono orgoglioso che un evento sportivo di tale portata si sia svolto proprio a Caronno Pertusella

le parole del sindaco Bonfanti

Un grazie a tutti quelli che si impegna per il nostro sport e per le nostre ragazze

le parole della selezionatrice azzurra, Marina Centrone

Totoni Sanna, vice presidente nazionale della Fibs, la federazione italiana baseball e softball ha annuncia positive novità

A Bariola c’è uno splendido impianto, senz’altro questa manifestazione che ha visto in campo sessanta giocatrice azzurre in tre squadre è da confermare ed anzi ulteriormente ampliare. Intanto a livello mondiale siamo in prima fila nella campagna per riportare il softball alle Olimpiadi. E ciò speriamo venga sancito nel corso del convegno del Comitato olimpico a fine anno a Montecarlo.

Giorgio Turconi, presidente del Caronno sftball ha ringraziato i “vicini”

Un impegno organizzativo che abbiamo condiviso con Bollate ed anche un grazie ai club che hanno concesso le loro atlete per arricchire la nostra formazione.

Il trofeo è stato dedicato ad Aldo Majer, fondatore della Rheavendors e recentemente scomparso. Il figlio Carlo ha ribadito il proprio impegno a sostegno del softball.

Quindi i premi. All’azzurra Giulia Longhi quello di miglior terza base della scorsa edizione, mentre riguardo a questa edizione miglior battitore è stata Sara Avanzi con 7 su 11; Mvp Eva Trevisan, miglior lanciatore la bollatese Greta Cecchetti che si è prestata a questo compito sia con la casacca dell’Italia che del Caronno.

In classifica, quinto posto per la Francia, quarta la juniores A italiana, terzo Caronno, seconda la juniores “bianca” dell’Italia e prima l‘Italia seniores.

030614