AULLA – La promozione in B1 avrà il suo verdetto mercoledì 11 giugno al PalaDozio: gli amaretti non riescono ad espugnare il Pala Quercia di Aulla subendo un netto 3-0 che riporta i conti in parità della finale playoff, dopo il successo dei varesotti in gara 1.

L’allenatore Gianni Volpicella sabato sera recupera in extremis Ravasi ma deve rinunciare a Buratti, sostituito da Cecchini; in casa di La Spezia formazione della vigilia confermata. Gli amaretti partono bene e con un ace di Vecchiato si portano subito avanti (1-3), risponde Tagliatti (4-3), ma un contrattacco di Ballerio riporta gli amaretti avanti (4-6). Le due formazioni procedono a braccetto con i locali che iniziano ad essere più efficaci al servizio (10-10), un lampo di Poli vale il +2 per La Spezia (12-10) ma Cecchini sigla la nuova parità (13-13). Un micidiale turno in servizio di Colombini manda in crisi la ricezione degli amaretti (18-15), Volpicella lancia Chiofalo al servizio al posto di Ballerio e Saronno si riavvicina (20-19), ma i liguri spinti da Tagliatti sono indomabili nel finale di set che si chiude sul 25-22.

L’avvio del secondo set è in equilibrio con Ravasi che si affida a Cafulli per il cambio palla (2-2), un muro di Cecchini ed un attacco di Rolfi valgono il 4-6 con La Spezia che risponde immediatamente con De Rosa (7-7). I varesini commettono qualche leggerezza di troppo in attacco e La Spezia piazza il break (10-7), ancora Cafulli ed un ottimo Cecchini ricuciono (11-10) ma sale in cattedra Poli e per Saronno è il buio completo (15-11, 17-13). Volpicella si gioca il doppio cambio (Chiofalo/Pezzoni per Cafulli/Ravasi) ma non serve ad invertire la marcia con i liguri che rapidamente vanno a chiudere (25-18).

Nel terzo set Saronno riparte con Pezzoni al posto di Cafulli e come per i precedenti parziali l’avvio è in sostanziale equilibrio: un attacco di Rolfi vale il 2-2, Ballerio punge in contrattacco (4-4) e Pezzoni porta gli amaretti prima sul 5-7 e poi sul 6-9. A questo punto va in battuta Colombini che semina il panico nella ricezione varesina (10-10) con Volpicella costretto al time out discrezionale. Le due squadre non mollano nulla e punto a punto si arriva sul 14 pari quando una doppia chiamata arbitrale porta La Spezia a +2 al secondo time out tecnico (16-14). Sulle ali dell’entusiasmo Poli prende per mano la squadra mettendo giù tutto (19-16) con Pozzatello che difende l’impossibile e De Rosa sempre pungente a muro (22-18). Il set si chiude sul 25-21 con i liguri che conquistano meritatamente gara 2.

Per i saronnesi sarà fondamentale dimenticare in fretta la batosta presa in terra ligure, mercoledì 11 giugno alle 20.30 al PalaDozio di via Biffi a Saronno andrà in scena una gara che vale una stagione intera.

Zephyr Trading La Spezia-Pallavolo Saronno 3-0
(25-22, 25-18, 25-21)
ZEPHYR TRADING LA SPEZIA: Ragosa 1, Tagliatti 10, Nannini 3, De Rosa 11, Poli 18, Colombini 15, Pozzatello (L), Giannarelli, Botti (L2), n.e. Poggio, Scatizzi, Podesta, Paoletti. Allenatore Marselli.
PALLAVOLO SARONNO: Ravasi 1, Cafulli 7, Rolfi 7, Cecchini 7, Vecchiato 12, Ballerio 5, Verga (L), Chiofalo, Pizzolon, Pezzoni 7, n.e. Buratti, Belotti, Zollino (L2). Allenatori Volpicella, Leidi.

080614

1 commento

Comments are closed.