cartello 30 all'ora scontornatoSARONNO – Una sanzione di 600 euro, mille euro ai responsabili comunali e le spese processuali: è la condanna inflitta dal giudice di pace Erminio Venuto all’automobilista comasco che dopo essere stato multato per aver superato il limite ridotto a 30 chilometri all’ora in vigore a Saronno aveva scritto una mail d’insulti diretti al primo cittadino Luciano Porro e al comandante della polizia locale Giuseppe Sala.

La vicenda, che si è conclusa da pochi giorni, era iniziata più di un anno fa quando l’uomo, residente a Cassina Ricciardi, passando per la città degli amaretti era incappato in un paio dei tanti controlli predisposti della polizia locale cittadina per verificare l’effettivo rispetto del limite ridotto a 30 chilometri all’ora imposto, prima contro l’inquinamento atmosferico poi per la sicurezza urbana, dall’Amministrazione comunale.

Gli erano così state recapitate delle sanzioni che l’uomo riteneva decisamente ingiuste tanto che, recuperato l’indirizzo mail del sindaco e del comandante della polizia locale, aveva scritto loro una mail dai toni decisamente pesanti tanto che in Municipio hanno deciso di presentare una denuncia. Durante le indagini la polizia postale aveva compiuto un accertamento con il provider internet di chi aveva inviato la missiva, avendo conferma che fosse partita proprio da una utenza intestata a chi aveva posto la firma al messaggio. Si era così arrivati al processo.

Terminato il dibattimento il giudice di pace Erminio Venuto ha condannato l’imputato ad una sanzione di 600 euro, all’obbligo di versare 1000 euro ai responsabili comunali come risarcimento per gli insulti oltre a 300 euro a copertura delle spese legali. A suo carico anche le spese dibattimentali.

22062014

6 Commenti

  1. Il malcapitato, poteva fare come le migliaia che non pagano le multe e sommarsi al 1,5 milione di € di multe non pagate, tanto il sindaco e Co non fanno nulla, ma se lo offendi direttamente allora!!!!!! Apriti cielo lui è un pubblico ufficiale e allora?????

  2. Arriverà il 2015 e la carica istituzionale non avrà alcun valore. Da cittadino a cittadino.

  3. … Speriamo che la popolazione non lo rivoti più… Perché a sentire in giro nessuno l ha votato… Eppure è li…

Comments are closed.