22062014 benasedo incendio foto di Matteo TurconiCARONNO PERTUSELLA – L’Amministrazione ed in particolar modo l’assessorato all’Ecologia seguito dall’assessore Morena Barletta, dopo l’incendio domenica 22 giugno, che ha ridotto in cenere il capannone utilizzatto per la depurazione a carboni attivi dell’azienda Benasedo con sede in via Asiago, ha proseguito le attività di verifica ed indagine in continua collaborazione con gli enti preposti al controllo ambientale sia per escludere che ci siano state conseguenze negative per le persone e per l’ambiente esterno sia per definire e richiedere l’incremento della sicurezza nelle lavorazioni aziendali.

E’ stato accertato, ad esempio, che i fumi sprigionati non hanno avuto conseguenze né sulle persone che hanno preso parte alle operazioni di spegnimento né, men che meno, sulla popolazione circostante (come risulta dai verbali Arpa).

E’ stato anche possibile verificare che le acque derivanti dallo spegnimento dell’incendio non sono state immesse nel torrente Lura, ma raccolte in un bacino di contenimento dal quale saranno allontanate come rifiuto per il successivo smaltimento.

Tutte le iniziative si sono comunque sviluppate con il massimo impegno per coniugare le esigenze della popolazione con quelle del personale aziendale, che non deve essere ulteriormente danneggiato da un evento incidentale: l’aumento della sicurezza nell’attività deve sempre corrispondere ad un aumento della sicurezza sul lavoro.

Naturalmente, la piena ripresa dell’attività sarà possibile solo con il pieno ripristino delle condizioni prescritte con l’autorizzazione integrata ambientale della ditta e la realizzazione immediata di misure tecniche e gestionali che aumentino le possibilità di controllo e di intervento su tutte le fasi di lavorazione.

L’Amministrazione Comunale si impegnerà a dare costanti informazioni alla cittadinanza.

27062014