x

x

SARONNO – Una settimana di formazione tra il parco Lura e il parco Ticino per imparare a conoscere la produzione locale biologica ma anche il territorio e le sue offerte culturali e sportive.

E’ stata una learning week decisamente intensa per i 25 ragazzi di terza e quarta dello Ial Lombardia che hanno partecipato a questo progetto che ha previsto anche una lezione, che si è tenuta all’istituto, dedicata alla cucina macrobiotica.

“Il bilancio è sicuramente positivo – spiega il docente Carlo Motta – l’iniziativa ha dato ai ragazzi l’opportunità di accrescere le proprie competenze e conoscenze ma anche di conoscere meglio le realtà del parco Ticino e del parco del Lura con cui abbiamo collaborato con ottimi risultati proponendo pedalate nel verde, visite guidate alle aziende agricole e agli agriturismi e persino un’uscita in kayak“.

I responsabili del parco Lura e del Ticino e l’assessore Cecilia Cavaterra hanno avuto modo di toccare con mano, anzi di assaggiare, quando appreso dai ragazzi che hanno organizzato un aperitivo bio-eco-sostenibile. L’iniziativa avrebbe dovuto tenersi nel parco ma un improvviso acquazzone ha costretto i ragazzi a riallestire tutto all’ingresso della scuola in via Marx. Oltre a diversi salumi di produzione locale sono stati proposti piatti di pasta ed orzo e un’ìnsolita polenta con sugo incorporato. Il tutto realizzato con materie prime biologiche e a chilometri zero.

Davvero particolare il dolce realizzato con la farina di sorgo: ”Si tratta di un prodotto privo di glutine – ha spiegato il professore Samuele Calzari – che abbiamo iniziato a utilizzare e sperimentare in classe grazie alla collaborazione con un’associazione del parco Ticino per fare pane e dolci. In particolare il dolce servito durante l’aperitivo è stato realizzato con una ricetta creata da una studentessa Claudia Di Iacono”. 

28062014