sar - piscina apertoSARONNO – Volevano concedersi un bagno a mezzanotte nella vasca scoperta della piscina comunale di via Miola ma, complice l’impianto anti-intrusione, hanno finito la serata in caserma.

Protagonisti di questa bravata due ragazzini saronnesi che qualche giorno fa, la notizia è stata trapelata solo ora, si sono recati all’impianto natatorio comunale poco prima di mezzanotte. Hanno scavalcato la recinzione e raggiunta la vasca hanno iniziato a gironzolare e curiosare. Stavano togliendosi le magliette per fare un tuffo quando sono arrivati i vigilantes della Vedetta Lombarda.

Le guardie giurate hanno bloccato i ragazzi fino all’arrivo dei responsabili dell’impianto che hanno confermato che non erano stati fatti danni e nulla mancava nella struttura. I ragazzi, già decisamente mortificati e pentiti della bravata, sono stati accompagnati in caserma dove dopo l’identificazione sono stati affidati ai genitori. Letteralmente senza parole mamme e papà che non hanno risparmiato ai giovani una bella ramanzina.

05072014

4 Commenti

  1. si va bene …. ma giusta la strigliata dei genitori magari piccola punizione ……. con la consapevolezza che è stata veramente una, neanche “ragazzata” ma una “bambinata” ……

  2. si incomincia da queste cose… poi si dice che son ragazzate e alla fine chissenefrega di rispettare le regole.
    E’ lo specchio di una nazione che va a rotoli …
    Fossero stati due albanesi?

Comments are closed.