CERIANO LAGHETTO – Dalle prossime fatturazioni ogni cliente del servizio idrico nelle province di Milano e Monza e Brianza riceverà la bolletta e il servizio direttamente dal soggetto competente per ambito: Gruppo Cap per i 133 Comuni della Provincia di Milano, Brianzacque per i 55 Comuni del la provincia di Monza e della Brianza. Arriva così a compimento un passaggio importante per il servizio idrico lombardo: il Gruppo Cap e Brianzacque (della quale fa parte anche Ceriano Laghetto) concludono il percorso iniziato il 5 novembre con la lettera d’intenti per la partnership industriale tra le due aziende.

brianzacqua ramazzotti boerci

“I gestori – si legge nella comunicazione inviata ai clienti – garantiscono a tutti i clienti un comportamento uniforme per assicurare la continuità del servizio offerto nel pieno rispetto degli accordi sottoscritti. I due gestori collaborano in stretta sinergia nella massima trasparenza affinché i cittadini utenti non subiscano alcun disagio”.

In questo modo il servizio idrico in ognuna delle due province sarà gestito da un unico soggetto – nel rispetto della normativa regionale – Brianzacque per la provincia di Monza e della Brianza, il Gruppo Cap per la provincia di Milano, in entrambi i casi secondo il modello in house providing, ossia attraverso società interamente partecipate dagli enti locali. Contemporaneamente si procede a una riorganizzazione del servizio, che porterà al trasferimento al gestore d’ambito delle infrastrutture non interconnesse e alla definizione di accordi per lo svolgimento delle attività connesse alla gestione delle infrastrutture interdipendenti. A conclusione del percorso, ciascun soggetto gestore sarà quindi proprietario delle reti e degli impianti su base provinciale, si occuperà della loro gestione ed erogherà il servizio connesso. Per quanto riguarda invece, le infrastrutture interconnesse saranno attribuite al gestore nella cui provincia si trova l’impianto o nel cui territorio si effettua il recapito finale e la gestione avverrà con criteri condivisi.

Secondo Enrico Boerci, vicepresidente e consigliere delegato allo sviluppo e al consolidamento dei rapporti con i gestori extra-ambito, si tratta di “un’intesa storica, attraverso cui Brianzacque e il Gruppo Cap, nel pieno rispetto delle singole identità, cercano sinergie in tutti i campi della loro attività, con particolare riferimento alle politiche tariffarie e nei riguardi dell’utenza, delle politiche di investimento, delle risorse umane, strumentali e delle iniziative per la tutela della risorsa acqua”.

“Se in generale abbiamo sempre sostenuto che l’acqua non ha confini, questo vale a maggior ragione per le province di Milano e Monza e Brianza, profondamente interconnesse dal punto di vista delle infrastrutture idriche con diversi comuni brianzoli serviti dagli impianti del Gruppo Cap situati nella provincia di Milano”. Così il presidente di CapHolding Alessandro Ramazzotti, che conclude:”Oggi compiamo un nuovo passo nella gestione del servizio nei nostri territori, perfezionando una partnership già consolidata che va a vantaggio dei cittadini”.

130714