polizia locale centro

SARONNO – Grazie ad una delicata indagine gli agenti della polizia locale hanno rintracciato, partendo dai tabulati telefonici, la 50enne residente nel comprensorio che lo scorso 23 maggio ha colpito con l’auto, mentre faceva manovra, l’85enne Michele Gorgoglione, saronnese scomparso lo scorso 9 luglio dopo una lunga degenza all’ospedale.

Ora la posizione della donna è al vaglio delle forze dell’ordine: rischia l’accusa di omissione di soccorso e omicidio colposo. La vicenda è stata da subito piuttosto complessa. Secondo la ricostruzione della conducente, non si sarebbe nemmeno accorta di aver urtato l’uomo mentre faceva la retro in via Marconi. Vedendolo a terra però ha chiesto al saronnese come stesse e questi l’ha rassicurata dicendo che stava bene. Prima di ripartire la donna ha contattato il 118 ma senza lasciare le proprie generalità.

In realtà l’anziano si era presto sentito male tanto da rendere necessario un trasferimento al pronto soccorso e poi una degenza al reparto di terapia intensiva. Purtroppo si è spento il 9 luglio.

La polizia locale ed anche i familiari avevano fatto un appello per rintracciare la conducente a cui sono arrivati con i tabulati telefonici della centrale dei soccorsi.

15082014