SARONNO – Ora si paga: i parcometri posizionati ad inizio giugno in via Legnani, via Verdi e via San Giuseppe sono stati attivati da qualche settimana e così gli ultimi stalli regolati con la zona disco a ridosso della zona a traffico limitato sono spariti a favore dei parcheggi blu a pagamento.

Un’amara sorpresa al rientro dalle ferie per i saronnesi che avevano già espresso la propria contrarietà all’operazione quando a giugno era stata realizzata la segnaletica blu ed erano arrivati i parcometri. Tra le lamentele anche per quella per l’attivazione anticipata visto che l’assessore alla Mobilità Roberto Barin aveva dichiarato che il pagamento sarebbe stato richiesto da fine estate, a partire dal mese di settembre. In realtà già a fine luglio i parcometri sono stati scoperti e attivati rendendo di fatto obbligatorio il pagamento.

La novità riguarda via Legnani, da via Campi a via Padre Monti, via Pellico dalla chiesa di San Giacomo a piazzale Borella e via Verdi. In sostanza nei parcheggi in cui si poteva posteggiare gratuitamente, con un limite di tempo di un’ora, ora si dovrà pagare in caso di sosta dalle 9 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 19,30. Le tariffe per chi utilizza i parcometri sono di 1 euro l’ora e 50 centesimi la mezz’ora. C’è anche la possibilità di scaricare l’app “Easypark” che prevede il pagamento del tempo effettivo della sosta con una piccola maggiorazione sulle tariffe.

Chiara la posizione dell’Amministrazione: “L‘applicazione di una tariffa oraria, anche se molto bassa, per gli stalli vicini al centro rende possibile l’offerta di stalli liberi ad uso dei clienti dei numerosi esercizi commerciali, che invece sarebbero costantemente occupati se fossero gratuiti – ha spiegato in diverse occasioni l’assessore alla Mobilità Roberto Barin – meglio spendere 50 centesimi per mezz’ora o 1 euro l’ora ma poter facilmente parcheggiare l’auto, piuttosto che continuare a girare come una trottola alla ricerca di un posto che proprio non si trova”.

25082014

13 Commenti

  1. Questo succede perchè i cittadini non vanno a votare e non fanno sentire il peso della propria contrarietà. Le ultime elezioni europee sanciscono una vittoria del PD al primo turno per le comunali del 2015 chiunque candidino.

  2. Ma a Saronno esiste un posto auto non a pagamento? Non dovrebbero essere almeno la metà dei parcheggi disponibili?

  3. Tariffa molto bassa 1 euro all’ora nn credo proprio sia bassa. L’unica cosa certa bassa sono gli stipendi, dai quali si pretende sempre più. A quando l’aria a pagamento?

  4. 1) ci sono parcheggi liberi nelle vicinanze ? altrimenti sono contro la legge

    2) ancora convinti che pagare il parcheggio porti più macchine pronte a spendere ? bah….se devo fare un salto a comprare una cosa al volo, non voglio certo pagare; se devo fare shopping, devo pensare alle monetine che scadono ed alla multa…bah bah

  5. Ci sono i parcheggi con disco orario a 1 ora e sinceramente continuerò a usare quelli. A chi usa con frequenza i parcheggi a pagamento consiglio di usare il sistema Easypark, in questo modo si paga l’effettivo consumo (quindi anche le decine di centesimi).

  6. in ogni capitale europea i parcheggi vicino al centro sono a pagamento: non ci vedo nulla di strano…..e concordo sul fatto che è meglio pagare 50 cent per mezz’ora piuttosto che perdere tempo a cercare un parcheggio che non si trova.non capisco i discorsi che strumentalizzano ogni cosa a fini politici: è solo una questione di buon senso.

  7. Scusa antonino, quindi pagando 50 cent ci sono più posti ? Guarda dietro il parco dei frati dove sono blu da tempo…Negli orari caldi non trovi ugualmente. Far pagare, funziona come deterrente e quindi fa “aumentare” i posti liberi se aumenti veramente a tanto (tipo 10 euro l’ora ! )

  8. Piazza Saragat, che una volta era sempre strapiena, ora è sempre mezza vuota visto che è a pagamento per cui si parcheggia senza difficoltà il che è di aiuto per chi deve recarsi tutti i giorni in ospedale per cure quotidiane. Certo che la soluzione migliore sarebbe che l’ospedale avesse il proprio parcheggio in modo da annullare il ticket del parcheggio per chi deve fare cure oncologiche o dialisi quotidiana. Questo succede all’ospedale Miltimedica di Castellanza.

    • quindi , come giustamente dici tu che ora è mezza vuota , dove parcheggiano adesso ? quindi , secondo me , è solo una questione di comodita’ perché fare quattro passi a piedi si fa fatica…..e da qui le lamentele perché ora si paga
      all’ospedale di desio si paga altrimenti c’è il parcheggio gratuito ma è un po distante , morale se vuoi la comodita’ paga

  9. E comunque, ancora un grosso grazie alla giunta Porro che ci svuota le tasche e fa di Saronno una città sempre più schifosa. Purtroppo fra nove mesi non voteremo più la giunta Porro ma quella di un suo clone (ex scout?) visto che dall’altra parte sono ridotti maligno assai. Che tristezza.

  10. alla fine il risultato è sempre lo stesso, i Saronnesi devono pagare di più – ma ancora una volta ai Saronnesi viene negato brutalmente il diritto di sapere come verranno spesi anche i soldi così raccolti ammesso e non concesso che sulla raccolta del nuovo balzello non gravino costi dovuti a burocrazia ed inefficienza – quando i parcheggi a pagamento anche in periferia e nelle aree agricole ? – a che punto è la spending review del comune di Saronno ? – si incassa solamente o si riesce anche a risparmiare e quanti sono i soldi risparmiati? – domande senza risposta : SILENZIO il nemico ( il cittadino ) ti ascolta

Comments are closed.