SARONNO – Falò al parco, arriva la polizia locale: sono stati i frequentatori di Sound park, la kermesse musicale che si sta svolgendo nel “pratone” del Parco del Lura ad evitare il rischio di un incendio, nel tardo pomeriggio dell’altro giorno.

sound park parco lura giugno 2014

Arrivati sul posto in vista dell’immimente concerto, molti dei presenti si sono resi conto che in mezzo al prato, nei pressi dell’ingresso saronnese da via Trento all’area naturalistica, c’era un gruppetto di stranieri, a quanto pare dell’est europeo, che avevano visibilmente abusato di alcolici e che a dispetto dei divieti, avevano acceso un falò in mezzo all’erba. Situazione pericolosa, ma dei rimbrotti dei cittadini non sembrano curarsi molto, almeno sino a quando in lontananza hanno visto sopraggiungere una pattuglia della vigilanza urbana. Gli agenti erano stati poco prima avvisati da alcuni saronnesi, ed erano infatti accorsi. Gli stranieri sono scappati, facendo perdere le tracce, il fuoco è stato subito spento, evitando guai peggiori.

(foto archivio)

01092014

8 Commenti

  1. SOUND PARK : un evento nell’oasi naturalistica, dove qualche avventore ubriaco accende un falò !!

    Per fortuna che alle 21.30 si è messo a piovere !

  2. Continuiamo ad accogliere tutti i delinquenti in circolazione e continuiamo a nascondere la testa sotto la sabbia negando il problema in nome dell’accoglienza etc. etc. Tutti gli stranieri sono assolutamente i benvenuti se rispettano le regole del paesi altrimenti vanno rispediti al mittente immediatamente come fanno tutti gli altri paesi europei.

    Andrea.

  3. Gli abitanti delle case vicino al parco Lura ringraziano inoltre l’amministrazione per il frastuono che hanno dovuto sopportare per settimane fino a notte fonda.

  4. La naura ringrazia vivamente il consigliere Palerdi per la lungimiranza della sua iniziativa , continuando così prima o poi si riuscirà a bruciare anche il parco del Lura , complimenti

  5. assurdo, sono stati censurati diversi miei commenti su questo sito ma si permette a questi altri (non li definisco perchè se no mi censurano ancora) di inneggiare e auspicare al rogo di una persona, che vergogna!!!!!!!

Comments are closed.