SARONNO – GERENZANO – Ieri mattina alla chiesa parrocchiale Santi Pietro e Paolo si è tenuta una messa, seguita da una breve cerimonia al cimitero gerenzanese, in ricordo del brigadiere Giorgio Illuminoso il 42enne in forza Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Saronno deceduto il 5 febbraio 2009 per le ferite riportate una decina di giorni prima quando era stato investito nel corso di un controllo ad Origgio.

In occasione del bicentenario di fondazione l’Arma ha deciso di ricordare il sacrificio del militare colpito mentre eseguiva dei controlli dopo una rapina.

Alla cerimonia hanno partecipato i familiari, a partire dal padre Roberto, e tanti militari della compagnia saronnese guidati dal comandante della legione carabinieri Lombardia generale Ciro D’Angelo e dal comandante provinciale  colonnello Alessandro De Angelis.

Durante la cerimonia, che si concluso con la lettura della preghiera del carabiniere, il parroco don Filippo Guarniero ha ricordato il senso del dovere e l’impegno che quotidianamente guidano l’attività dei militari.

Raggiunto il cimitero davanti al picchetto d’onore il generale ha consegnato ai familiari del brigadiere Illuminoso un attestato per ricordare il suo sacrificio  la medaglia d’oro conferitagli il 5 giugno 2010.

Presenti alla cerimonia le autorità cittadine di Gerenzano guidate dal sindaco Ivano Campi.

06092014