Home Primo piano Il Telos pomeriggio scende in piazza, “parecchio incazzati”

Il Telos pomeriggio scende in piazza, “parecchio incazzati”

39
36

10092014 sgombero telos via milano via varese (4)SARONNO – Hanno affidato i loro commenti a caldo ad un volantino distribuito al mercato i ragazzi che gravitano intorno al centro sociale Telos sgomberato questa mattina all’alba.

Ecco il testo

“Oggi, mercoledì 10 settembre, è stato sgomberato il Telos e siamo parecchio incazzati. Il Telos è uno spazio occupato autogestito a Saronno da ormai più di cinque anni, anni in cui le persone che lo hanno vissuto hanno dato vita a iniziative di carattere vario e costruito o preso parte a lotte nei confronti di una società – quella in cui viviamo- basata sull’autorità, sul dominio dell’uomo sull’uomo, sulla devastazione ambientale, sul denaro.

Chi ci sgombera calcando su concetti come la legalità e il ripristino della stessa e cerca di struggere un pezzo delle nostre vite che abbiamo costruito faticosamente in questi anni, riceverà degna risposta; secondo noi l’idea di giusto non va di pari passo con quella di legale se la legge mira a schiacciare le libertà delle persone difendendo gli interessi di pochi.

La verità è che quando le persone si organizzano con le proprie forze per risolversi i problemi senza delegarli e creare qualcosa di nuovo fanno paura perchè mettono concretamente in discussione lo stato e i suoi organi. 

Ci hanno sgomberato da uno spazio ma continueremo a essere nelle strade e non solo, la nostra passione per la libertà è più forte di ogni autorità.

Invitiamo tutti gli individui che sono passati, hanno vissuto, sono solidali con il Telos a partecipare oggi ad un presidio in piazza San Francesco alle 18 di oggi. 

10092014

 

36 Commenti

  1. Ma perchè io con le mie tasse devo pagare i costi delle bollette che questi disperati non pagano attaccandosi abusivamente ad altri ? Vogliono uno spazio ? Benissimo, lo chiedano a qualcuno (al comune o a un privato) e paghino l’affitto come fanno tutti. Io lavoro dodici ore al giorno per pagare il mutuo di casa mia. Vergognatevi.

    Andrea.

  2. Invece di fare la manifestazione andate a consegnare il vostro cv alle aziende del circondario e offritevi per fare qualsiasi tipo di lavoro. Troppo comodo dire “è un nostro diritto …” o “il comune deve darci uno spazio” etc. etc.

  3. Adesso cercate di non fare danni alle proprietà private, altrimenti qualcuno sarà ancora più incazzato con voi e vi converrà cambiare città.

  4. Si vabbe’ la solita vuota retorica… compratevi o affittate uno spazio e poi ne riparliamo

  5. Lo so che della legge non ve ne frega nulla… cmq vi informo che per fare una manifestazione bisogna chiedere autorizzazione alla questura e ai vigili almeno 5 giorni prima…

  6. Il problema è che se si “incazza” la Polizia… va a finire come per Fantozzi barricato nel cinema a guardare film d’antologia.
    Questa volta i ragazzi del Telos ne prenderanno un sacco e una sporta (di legnate).

  7. Ma di quale libertà parlate!
    Quella di intrufolarsi nelle proprietà altrui?
    Quella di infrangere tutte le regole che i normali cittadini devono rispettare?
    E adesso minacciano anche ritorsioni! RIDICOLI!
    Ora andranno a imbrattare muri di privati cittadini che ci rimetteranno di tasca propria! Come sempre!
    Avete per caso notato che sono tutti felici che vi hanno sbattuto fuori?
    Vorrei sapere quanti saranno ad appoggiare la vostra attività. .. a parte voi… credo proprio nessuno.
    Fatevi finanziare dai vostri benestanti genitori e pagatevi le vostre uscite!

  8. QUESTI SIG.RI DEL TELOS NON SANNO QUANTO SIA INCAZZATA E STUFA LA GENTE DI SARONNO DI LORO E DELLE LORO ILLECITE OCCUPAZIONI!!
    OCCUPATE LE VOSTRE CASE O DEI VOSTRI PARENTI!!

  9. Non sono nata a Saronno e nemmeno in Lombardia; abito qui da due anni e sono già stanca del degrado! A parte gli extra-comunitari che urlano ubriachi di notte e non ti fanno dormire, siamo in due in casa e al momento solo io lavoro. Non riusciamo a riposare un attimo perchè oppressi dalla tasse sulla casa, tasi, tasu, asu, asi, imu per sdrammatizzare…andate a lavorare, pagate le tasse, preoccupatevi della vita come facciamo noi e non state qui a piangervi addosso a chiedere il nostro aiuto perchè gli incazzati siamo noi!..e prima o poi veramente ci salta l’embolo!

    • Io invece abito a Saronno da sempre, e,purtroppo, sono angosciato quanto lei per le tasse e i balzelli vari sopraesposti con cognizione di causa.
      Anche noi (intesi come famiglia) facciamo fatica ad arrivare a fine mese.
      Non credo, però, che una volta sgomberato il Telos, i problemi finiscano.
      Ci sarà sempre i mutuo, le tasse, i buoni mensa dei figli, la Tasi la Tarsu,l’assicurazione, il bollo e chi più ne ha, più ne metta.
      La Sua situazione è comune a molti, Telos o non Telos.

      • Se tutti pagassimo regolarmente le tasse, forse bollette, Tasi ecc sarebbero più “economiche”.
        Se tutti facessimo come il Telos che pretende di avere tutto gratuito non so dove finiremmo !!!

      • Gentilissimo Claudio, il mio era anche uno sfogo come lo sono tutti i nostri commenti. Non tollero però che vengano a chiedere solidarietà quando ci sono molti giovani disoccupati, anziani che non riesco a reggere e società che falliscono avendo portato la morte in casa con i suicidi (come è capitato al mio responsabile). Non tollero il concetto di illegalità. Accetto la protesta benchè fosse legale ma vedendo il caos che hanno fatto in città, scritte contro la polizia, che poi c’è chi è contro o meno, questo non tollero. Non capisco tutte queste aree dismesse dove si nascondo gli extra comunitari, dove c’è degrado e droga. Non possiamo uscire la sera (a parte perchè il gran Comune è riuscito a far chiudere tutto) per la paura. Abito in zona stazione e ogni sera ne vedo tantissime sotto casa, gente che corre tra i binari, gente che si ubriaca, che urla alle 4 di notte. Queste persone a mio parere sbandate possono chiedere riparo altrove con legalità. Questo è il mio pensiero che potrebbe continuare all’infinito. Chiedere libertà è giusto, ma con i mezzi corretti.

        • Lei ha perfettamente ragione.
          I problemi del degrado, della disperazione, della disoccupazione, sono, purtroppo, all’ordine del giorno.
          A tutti piacerebbe avere una Saronno “migliore”, ribadisco, però, che forse, lo sgombero del Telos non era la priorità,secondo me.
          Certo, se la proprietà ha chiesto l’intervento della polizia, ok,ma ora, mi piacerebbe che l’area Telos (e quelle circostanti) venissero interessate subito per una seria riqualificazione.
          Se i proprietari hanno cacciato gli occupanti per diletto, non mi trovano d’accordo.
          Certo, per intervenire ci vogliono soldi, e tanti anche,e progetti reali, non la Peppa Pig di Silighini.
          Lei cosa farebbe??

          • il fatto che l’area sia abbandonata non autorizza nessuno ad occuparla. Rimane un’area privata ed in Italia continua ad esistere la proprietà privata. Senza contare che i signori in questione pretendevano di avere acqua e luce gratis a spese della comunità …

    • questi qui non sanno nemmeno cosa sia il lavoro…loro si battono per la casa gratis, gli spazi per loro gratis, tutto gratis ecc ecc; non si sono ancora resi conto che bisogna lavorare per ottenere anche la libertá.

  10. Bene, mi auguro lo stesso attivismo e la stessa copertura politica e la stessa mobilitazione della Polizia Repubblicana per una decisa azione MILITARE contro usurai, ndranghetisti, mafiosi, evasori fiscali, datori di lavoro in nero che allignano nel nostro territorio.
    Perché se ho paura non è per i ragazzi del telos, ho paura perché la MAFIA controlla il nostro territorio!

  11. TOC…TOC…Amministrazione: nn è il caso di infliggere una pena esemplare così a questi passa la voglia di occupare abusivamente??!!

  12. Solo con una seria politica per l’accesso alla casa, per favorire il credito ai giovani e concedendo spazi da gestire autonomamente si può evitare che il disagio verso una condizione sempre più critica di mancanza di spazi sfoci in situazioni al di fuori della legalità. Il compito di un comune è prima di tutto questo, non solo limitarsi a chiamare le forze dell’ordine quando necessario.

    • Hai ragione , ma questi pretendono tutto gratis , il tuo pensiero lo condivido in toto , ma con chi pensa che occupare le proprietà altrui sia un diritto l’unica risposta possibile è il ricorso alle forze dell’ordine

    • Ma pensa te, questi fanno i socialisti senza sapere quello che significa, tanto chi si ricorda di Pertini e delle sue lezioni?
      Vergognatevi!

    • Ci devono essere degli spazi liberi, ti devono venire concessi, li devi tenere puliti sia dentro che fuori, e devi seguire le regole e le leggi…
      Se a loro non interessa seguire le nostre leggi a noi non interessa seguire le loro…

Comments are closed.