SARONNO – Sono stati oltre una cinquantina i solidali che questa sera in piazza dei Mercanti hanno partecipato al primo evento della tre giorni dedicata al centro sociale Telos che fino a mercoledì mattina, quando è stato realizzato il blitz di sgombero delle forze dell’ordine, aveva sede nell’ex concessionario di via Milano.

Il raduno è stato intorno alle 19 quando davanti alla casetta per la distribuzione dell’acqua è stato allestito un piccolo tavolo con generi alimentari e bevande. Sono quindi stati esposti alcuni striscioni con gli slogan “Lo sgombero nuoce gravemente alla vostra quiete”, “La nostra rivolta non si sgombera Telos ovunque” e “Lo spirito continua: Telos resiste”. E’ stato poi steso un telo dove a partire dalle 21 è stato proiettato un film che i ragazzi hanno visto sedendosi per terra.

Non è mancata la sorpresa della serata: qualcuno ha imbiancato parte della parete della piazza, già coperta di graffiti, ed è stata realizzata con spray nero, bianco e rosso la maxi scritta “Telos resiste”.

Nel corso della serata non sono mancati cori contro le forze dell’ordine, in particolare la Digos che con la polizia di stato ed i carabinieri ha presidiato l’intero quartiere e lo stabile sgomberato, fino a mezzanotte.

17 Commenti

  1. La ripulitura delle scritte saranno a spese della cittadinanza Saronnese ??
    L’energia elettrica per proiettare film è stata rubata come loro abitudine ??

  2. Niente di più bello che uscire di casa, trovarsi, creare aggregazione e guardare un film tutti insieme in piazza invece che ognuno davanti alla propria triste tv. Altro che siae, TELOS dappertutto!!

  3. gli pitturerei la scritta sulla faccia.. almeno non sporcano Saronno con i loro orrori e manifestano personalmente quello che credono!
    contenti loro, contenti noi! … più o meno…

  4. Ma non si possono prendere 6/7 di questi personaggi e sbatterli in galera per qualche giorno? Almeno si fa passare la voglia anche agli altri di mettere a ferro e fuoco la città (disturbando quelli che, a differenza loro, lavorano e contribuiscono alla città di andare avanti in maniera CIVILE) e di credersi intoccabili… Quando si fa qualcosa contro la legge si deve pagare, punto. Purtroppo questi piccoli prepotenti saranno la rovina del mondo…

  5. Intanto passa sotto silenzio – o quasi – la costruzione di una moschea-centro-sociale islamico. loro sì ci schiacceranno, non i bravi ragazzi del Telos.

  6. Mah, a mio avviso questi personaggi, a giocare a fare i rivoluzionari, stanno rischiando di brutto. E non parlo delle forse dell’ordine.

  7. Di questi tempi c’era Festoria ad animare la piazza.
    Adesso una ventina di sfollati… che immagine.

Comments are closed.