giuseppe nigroSARONNO – Una porta aperta al confronto ma con la difesa di un principio, niente contribuiti legati ad un lavoro svolto dalle tecnologie e non dagli agenti, in cui l’Amministrazione crede molto.
E’ questa la posizione dell’assessore al Personale Giuseppe Nigro nella nuova pagina del confronto con gli agenti della polizia locale. Giovedì scorso gli agenti hanno protocollato una missiva in cui annunciato lo stop degli straordinari, fermo restando i servizi in emergenza, legati al progetto sicurezza.

“E’ legittimo che difendano le proprie posizioni e da parte dell’Amministrazione c’è la piena disponibilità al diaologo e al confronto per trovare una soluzione a questo annoso problema – esordisce l’assessore affrontando l’argomento – Credo si debba trovare una mediazione tra le richieste degli agenti e le nostro proposte che poer la verità già ora migliorano quando espresso dalla Corte dei Conti in un parere che certo non è vincolate ma che detta le linee che il Comune deve e vuole seguire nel riconoscimento del dovuto per la previdenza integrativa degli agenti“.

Il nodo da sciogliere riguarda la percentuale degli introiti derivanti della multe per la ztl che dovrà essere destinata al fondo:”Si tratta di un lavoro quasi totalmente automatizzato in cui l’intervento degli agenti è minimo e molto diversa dalla normale attività di accertamento svolta in strada. Per questo noi ribabiamo che il contributo al fondo deve essere proporzionale all’impegno e al lavoro degli agenti”.

23092014

3 Commenti

  1. Alle RSU:
    Dovreste consigliare al vostro assessore un corso di giurisprudenza accelerato, c’è differenza tra i premi di produzione e un fondo di previdenza.
    Poi non si può pubblicare l’accordo tra le parti (se esiste) e questa lettera della corte dei conti?
    Tanto per farci un’idea di come stanno le cose. ..

Comments are closed.