Home Città In mostra a scuola le vignette satiriche “contro la violenza sulle donne”

In mostra a scuola le vignette satiriche “contro la violenza sulle donne”

129
0

SARONNO – Saranno esposte a rotazione in tutte le scuole superiori saronnesi e nell’atrio del Municipio le vignette satiriche contro la violenza di genere di Furio Sandrini in arte Corvo Rosso. L’iniziativa è organizzata dalla Rete Rosa nell’ambito delle iniziative di sensibilizzazione contro la violenza di genere.

La mostra “Ti amo troppo” apre “il piano nobile della satira al tema terribile e purtroppo attuale della violenza sulle donne”. L’esposizione, formata da 99 tavole autografe del satirist e artista multimediale Furio Sandrini, ha esordito nel marzo 2013 a Milano ed è stata presente al Festivaletteratura di Mantova 2013 come evento collaterale.

“Il linguaggio irresistibile e trasversale della satira – spiega l’autore – ci obbliga al sorriso e ad affrontare a viso aperto censura e autocensura, strumenti quotidiani del nostro istintivo difenderci di fronte alle verità più scomode, che attiviamo, più o meno consapevoli, lasciando cadere questo autentico dramma in un’interessata omertà riduzionista”.

“Crediamo sia una proposta interessante ed importante – ha commentato Anna Capovilla responsabile dell’associazione Rete Rosa saronnese – per invitare i ragazzi a riflettere sui diversi tipi di violenza, su come entrano nella quotidianità”. In ogni scuola sarà organizzato un incontro tra l’autore ed un centinaio di studenti per approfondire tema della violenza di genere. “E’ una realtà trasversale che interessa tutti – continua Sandrini – ed è importante che la società ne sia consapevole per attivarsi ed affrontarla in ogni suo aspetto”.

“Ci è piaciuto il progetto, il suo linguaggio semplice e incisivo che ci dà la possibilità di sensibilizzare i giovani e in particolarmente le ragazze sui temi della violenza e del controllo su cui spesso non c’è assolutamente consapevolezza” ha commentato Oriella Stamerra, consigliere comunale Pd.
Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’assessore alle Pari opportunità Cecilia Cavaterra: “Come Amministrazione siamo sempre in prima linea con la Rete Rosa sul tema della violenza e abbiamo da sostenuto anche quest’iniziativa nelle scuole perchè la sensibilizzazione è importante quanto il sostegno alle vittime”.