23052014 chiusura campagna elettorale Lara Comi  (15)SARONNO – “Oggi gli abusivi di Telos protestano sfilando per Saronno, città nella quale spadroneggiano a loro piacimento come dimostrano le ripetute occupazioni (quattro solo nelle ultime ore) e come dimostrano le scritte con le quali deturpano gli edifici cittadini. Cercano il consenso dei saronnesi e puntano ad intimidire la gente mostrando di essere indifferenti alla legge”

Inizia così la nota diffusa dall’europarlamentare Lara Comi sul corteo realizzato sabato pomeriggio.

Ai cento cittadini che si definiscono “liberi e pensanti” e che hanno firmato l’appello pro Telos vorrei dire che sporcare, creare disordini, occupare abusivamente non sono esattamente manifestazioni d’amore per Saronno e che se proprio vogliono sostenere chi trasgredisce le regole possono sempre ospitarli a casa loro. Anche il comunicato del Comune, di condanna solo verbale di Telos, lascia perplessi poiché da un lato biasima la prepotenza degli abusivi ma dall’altro se ne lava le mani scaricando le colpe sulla passata amministrazione e addirittura sulla mia persona per avere denunciato che a Saronno esiste una questione giovanile”

E rincara: “Vengo definita (in una nota dell’amministrazione comunale) “parlamentare che vive in mondi privilegiati e dorati”. La verità è che sono molto presente a Saronno e mi occupo da vicino dei problemi della mia città. Sono stata la più votata a Saronno, quindi i cittadini apprezzano il mio lavoro. Questo evidentemente dà molto fastidio. Ribadisco che questa amministrazione non fa niente per i giovani, che Saronno ha bisogno di politiche coraggiose che traducano le legittime aspirazioni dei ragazzi in interventi concreti come l’offerta di spazi adeguati per lo svago e per coltivare interessi e passioni. A Saronno invece c’è il deserto, neanche l’ombra di iniziative adeguate. Gli unici che ottengono attenzione sono gli abusivi di Telos che vedono così premiato il loro dispotismo. La prevaricazione paga al cospetto di un’amministrazione pavida e debole. Ma i saronnesi hanno capito chi ha davvero a cuore la città e si batte per il loro diritto alla tranquillità e alla convivenza civile.”

27092014

15 Commenti

  1. siamo con te … avanti non se ne può più di questa gentaglia e di un’amministrazione che sta a guardare

  2. Sono del parere di Comi .
    L’occupazione di uno stabile di proprietà di terzi è un illecito sia sul piano giuridico che sul piano morale.
    Sotto il profilo giuridico valga per tutti che la tutela della proprietà privata è un diritto costituzionalmente garantito.

  3. In linea con il pensiero di Comi .Ho etto con interesse la lista dei 100 protelos , alcuni dei quali conosco benissimo : abitano in sontuose ville e, appoggiano chio occupa abusivamente .Sarrebbe coerente che mettessero a disposizione le loro abitazioni, ampie e comode a sufficienza per far quel che si vuole

  4. Roberta
    Basta davvero! Ora bisogna prendere in mano la situazione, non si può accettare il poco rispetto che hanno per la città e i cittadini.
    Ma lo sanno che gli altri vivono e pagano case e servizi tirando la cinghia ogni giorno? Se tutti facessero così…
    Per non parlare dei negozi, che devono subire continuamente le loro manifestazioni, rinunciando così anche alla possibilità di lavorare al sabato.
    E poi sempre in centro, che vadano davanti ai centri commerciali visto che rifiutano il consumismo!!!!
    Facciamogli tirare fuori i soldi dei danni che fanno, oppure li mettiamo a verniciare dove scrivono a pulire i bancomat o a scopare per strada o fare lavori socialmente utili, per ripagare il malfatto.
    bisogna organizzare un corteo e andare in comune, altrimenti qui siamo arrivati alla frutta e succede qualcosa.

    • E’ lo spaccato di una sinistra che non fa mai i conti con se stessa, che si autoassolve sempre e comunque con infimi riferimenti alla “passata amministrazione” e ai “mondi privilegiati e dorati”, pur avendo buona pratica di quel radical chic a tutti noto. Incapace di comprendere che c’è un limite anche alle banalità come nessun limite ci sarebbe anche al buonsenso e alla coerenza.Forse quest’ultime slide , l’amministrazione le tiene nascoste

  5. Nell’elenco dei pro-telos ci sono moltissime persone abbienti, che conosco personalmente, che dovrebbero affrettarsi a mettere a disposizione, per coerenza con le loro affermazioni, le loro ville , villette .. per il ristoro e varie convivialità telosine …

  6. Ben detto Comi .
    Come dice un amico “E’ una sinistra indifendibile, costretta a ricorrere al gioco delle 3 carte (sinistra di lotta e di governo, estrema e “moderata”,unita e compatta solo al momento di raccatare i voti per prendere il potere), perennemente dedita a puntare il ditino contro tutti pur di autoassolversi e farsi credere capace e degna di governare. Veramente indegni i riferimenti alla “passata amministrazione” e ai “mondi privilegiati e dorati” (da cui Loro sono notoriamente estranei, come tutti sanno…). Sull’orlo di una crisi di nervi, non sanno più a che santo votarsi… urge rispolverare lo spauracchio del fascismo, caro Porro&c, altro non vi rimane.”

  7. Caro POrro e co. Non Se ne può più sii elegante e intelligente date le dimissioni. Tanto chiunche prenda il tuo posto che sia gruppo COmi o Silighini che condivido pienamente con loro in grande linea il loro programma sarà per loro veramente impegnativo ma possiamo farcela. Perlomeno proviamoci

    • Comi da molto tempo si batte per tale questione davvero significatova per la nostra comunità . Dove sono oggi quei gufi-compgnucci che ironizzavano ..? che dicono ora dello scempio vergognoso regalato alla città?

  8. esatto esatto .

    Raccomando: Il conto per riassettare lo scempio che hanno lasciato lo si invii ai 100 firmatari/garanti che difendono i TELOS.

  9. cONCORDO CON PASTODOPOPASTO…CI SONO NOME E COGNOME DEI 100 FIRMATARI, A LORO IL CONTO!!

  10. vaiiiii Comi…. vai così …non se ne può più di questi telosini e dei kompagnucci

  11. Bravaaaaaa Comi non hai mai mollato …. bravaaaaa : ora il sindaco grida al lupo al lupo i telosini

  12. NON SI PUO’ ALTRO CHE RINGRAZIARE L’AMMINISTRAZIONE PORRO ….

    “Dal settembre 2013 – continua il questure facendo il punto dell’attività della Questura – abbiamo fatto 5 sgombero ed inviato 22 informative di reato per un totale di 167 denunce. I reati sono diversi: possesso di armi improprie, manifestazioni non preavvisata, violenza, resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni, danneggiamenti, invasioni edifici pubblici e privati ed inottemperanza ai fogli di via. Inoltre la questura ha anche emesso 3 fogli di via e due avvisi orali”.

Comments are closed.