polizia locale via marconiSARONNO – Svolta a sinistra mentre sta superando una colonna di auto e viene colpita da una moto che stava procedendo accanto alle vetture ferme. E’ l’incidente di cui è stata protagonista mercoledì mattina una saronnese di 49 anni.

E’ successo poco prima delle 8 in viale Prealpi dove la donna in sella alla propria bicicletta stava superando, sulla sinistra, le auto ferme in colonna al semaforo. Quando ha cercato di svoltare a sinistra è stata colpita da una moto guidata da un 53enne saronnese.

L’impatto non è stato violento ma la donna è finita a terra riportando molte escoriazioni e contusioni. Molta paura per gli automobilisti sul posto che hanno dato subito l’allarme temendo per le condizioni della saronnese.

In realtà il personale della Croce Rossa di Saronno arrivata sul posto in pochi minuti ha subito escluso che la donna avesse riportato lesioni tali da essere in pericolo di vita. E’ stata comunque trasferita all’ospedale cittadino per le cure e gli accertamenti del caso. Sul posto anche una pattuglia della polizia locale che ha seguito tutti i rilievi necessari per ricostruire la dinamica del sinistro e determinare le responsabilità.

(foto archivio)

03102014

11 Commenti

  1. Le moto/scooter sorpassano sempre, sia con striscia continua, doppia continua…. A destra, a sinistra, a slalom… Anche ai semafori sorpassano sempre decina di macchine incolonnate per partire in pole position…..

    Ma se io lo faccio con la mia macchina, mi danno la multa e mi tolgono la patente?

    • Se le supera sulla sinistra restando nella parte della carreggiata non viola il codice della strada. Non facciamo polemiche inutili.

    • il codice della strada parla chiaro. puoi sorpassare con la striscia non continua e al semaforo anche con la linea continua basta non superarla si può fare più file

  2. citazione: “Credersi motociclisti con uno scooter è come farsi un bidet e pensare di essere dei sub”

  3. Nel caso specifico le responsabilità sono ancora tutte da determinare.

    Ad ogni modo è da tener presente che la linea continua (singola o doppia che sia) non esclude il sorpasso da parte di moto/scooter e/o di moto/scooter da parte di auto, purché lo stesso avvenga all’interno della corsia di marcia: art. 148 CDS, con particolare riferimento al comma 11… molto spesso sento incredibili boiate in merito, figlie di ignoranza e -sospetto- di “ripicca” (io sono in coda, devi starci anche tu!).

    • concordo: se il sorpasso può avvenire senza uscire dalla corsia marcata con striscia continua è consentito (in realtà anche le auto possono sorpassare biciclette/moto in questa situazione).
      In questo caso da quanto leggo anche la bicicletta stava sorpassando le auto sulla sinistra.

  4. Quindi posso sorpassare restando all’interno della mia corsia (non carreggiata come dice il Lorenzo)…. Ovviamente se l’auto va a 50km/h, e il limite è 50, il sorpasso è vietato……..

    Il mio primo commento, e quest’ultimo è per farvi pensare: quante di queste condizioni rispettano gli educati moto/scuteristi… Nessuna! Ma si sa siamo in Itaglia…… Dove ha ragione l’omino con lo scuter che ti manda a fanciullo pur di passare…..

    • Quanta acredine… le deve essere passato uno scooter sul piede da piccolo! 😉
      …assomiglia molto ad un buon esempio del concetto “ripicca” (io sono in coda, devi starci anche tu!).

      Provi a vedere il lato “mezzo pieno” del bicchiere, piuttosto: ogni scooter/moto sulla strada è un’auto in meno; in pratica il concetto di mobilità alternativa tanto caro ai ciclisti ma non idealizzato bensì applicato alla realtà (fatta di piste ciclabili solo disegnate, di posti di lavoro a km da casa, di code infinite in tangenziale, etc…). Scooteristi e motociclisti sanno bene che qualunque cosa gli succeda sulla strada saranno loro a rimetterci di più, indipendentemente che abbiano ragione o torto, per cui solitamente stanno più attenti e concentrati alla guida (inoltre non hanno molte distrazioni: niente cellulare, niente autoradio, niente climatizzatore che s’impalla su -10°, etc…). Ovviamente, come in tutte le cose, c’è sempre chi esagera e chi non sa come comportarsi da persona civile ma -spero- rappresenti l’eccezione alla regola.

    • Tecnicamente in questo caso anche il ciclista stava superando a sinistra le auto. Siamo sempre in Itaglia !

  5. Guido auto e moto, e vado anche in bici, e spesso sono pedone!! Non sono ragazzino ho 53 anni
    Francamente spesso chi va in auto non sta abbastanza a destra ignora le moto. I ciclisti si sentono paladini dell’ ecologia , e a volte i pedoni pure.
    Rispettare le regole e rispettare gli altri,
    E soprattutto prudenza e prendere sempre in considerazione l’ imponderabile.

    Questo il mio pensiero, anche se poi a chiunque capita di distrarsi.
    Dare per scontato che gli altri non ci hanno visto, ci può salvare!!!!
    Ciao

Comments are closed.